UE

No Picture

Tra Ucraina e UE cosa succede?

Alta tensione tra Unione Europea e Ucraina: Bruxelles ha ribadito che l’offerta per la firma dell’accordo di associazione è sempre sul tavolo. Ma visto che l’Ue ha legato la sottoscrizione dell’intesa alla liberazione di Yulia Timoshenko, lo spiraglio lasciato aperto dal presidente della Commissione europea José Manuel Barroso, è solamente virtuale. Da Kiev il capo dello Stato Victor Yanukovich ha infatti già chiuso la porta all’eventualità di revocare gli arresti…


No Picture

L’Europa verso il fascismo

Le oligarchie finanziarie si baloccano con governi compiacenti o direttamente imposti da loro. Infatti la BCE ha ormai il potere di influenzare la composizione dei governi nazionali. Questi alchimisti dello spread evocano una nuova guerra santa contro i “populismi” rei di mettere in discussione un’architettura economica costruita sopra le teste dei cittadini, un atto profondamente anti democratico. La povertà e la disoccupazione dilagano ovunque in Europa insieme a un’emigrazione incontrollata…


No Picture

Rapporti Ue-Russia ad alto rischio

Nell’indifferenza generale dei media italiani (un po’ meno di quelli europei, ma è la stessa cosa) si giocherà, a fine mese, a Vilnius, una partita strategica cruciale tra Russia ed Europa. Il suo significato, per quanto brutale, è questo: chi si prende l’Ucraina? Va detto subito che, in casi come questo, una grande responsabilità è nelle mani dei dirigenti del paese contestato: quella di essere stati più o meno capaci…


No Picture

Bilancio UE: tutti i numeri di sette anni di austerità

Si è chiuso con un accordo al ribasso il Consiglio Europeo dei governi e dei presidenti dei 27 paesi dell’Unione sul bilancio comunitario per il prossimo settennato. Per alcuni una mediazione, un compromesso onorevole, con varie sfumature di grigio, che ha salvato l’Europa dal bilancio provvisorio. Per altri un accordo che truffa i cittadini europei perché prevede quel deficit che ogni paese non dovrebbe avere. Nel mezzo, e sono i…


No Picture

Cosa accadrà al prossimo vertice UE

Mentre si prepara il prossimo vertice europeo, in programma il 13 e 14 dicembre prossimi, il clima fra i Paesi dell’eurozona sembra apparentemente distendersi. Dapprima Tony Blair, e poi addirittura la cancelliera Merkel, hanno pubblicamente teso la mano verso la Grecia. Le accuse di inaffidabilità, incapacità, propensione allo sperpero, sembrano ormai un ricordo del passato. Tuttavia, quel che i media nostrani si affannano a definire “svolta”, in realtà è semplicemente…


No Picture

Terremoto Emilia: Il Governo cala il sipario: non ci saranno altri aiuti

Il sottosegretario Catricalà: «Il tempo del lusso è terminato, le regole Ue sono chiare» Si apre il nodo bancario: se non cambia il decreto troppa discrezionalità sui finanziamentidi Francesco Dondi per “La gazzetta di Modena” «Stampare moneta o ricorrere al debito pubblico per garantire la copertura finanziaria è un lusso che non possiamo più permetterci». Una premessa che il Sottosegretario alla Presidenza Antonio Catricalà fa durante la trasmissione radiofonica di…



No Picture

Effetto (pessimo) Lega sullo Spread!

Quando alla guida del Governo c’era Silvio Berlusconi la corsa all’insù dello spread era “agganciata” proprio alla presenza del Cavaliere a palazzo Chigi. Ora che da quelle parti l’inquilino è cambiato e si chiama Mario Monti, la faccenda va letta con lenti diverse. E guai ad attribuire al premier in carica qualche responsabilità sul divario in aumento tra il rendimento dei btp italiani e i bund tedeschi. Ma tant’è. Financo…


No Picture

Grecia, tumulti e disordini! Molotov verso il Parlamento

ATENE – Molotov, bombe carta, lacrimogeni, scontri. Brucia piazza Syntagma ad Atene, dove migliaia di manifestanti stanno assediando il Parlamento greco chiamato in nottata a varare il pacchetto di austerity ‘lacrime e sanguè preteso dall’Ue e dal Fmi per dare il via libera al secondo piano di salvataggio da 130 miliardi di euro. Migliaia di persone sono affluite già nel primo pomeriggio davanti la sede del Parlamento con striscioni di…


No Picture

Le colpe dell’Europa

Con l’accordo politico di Atene e la riunione dell’eurogruppo, ieri hanno fatto un passo avanti le trattative attorno al debito della Grecia, ma la soluzione rimane sul filo del rasoio, come sempre da quando sono emersi i suoi guai. C’è la frusta della scadenza del 15 febbraio, dopo la quale, si dice, è inevitabile un default disordinato e pericoloso per tutta l’eurozona. (La vignetta dice “Stringete ancora!” ) Non sarà…


No Picture

2012, per la Grecia o la va o la spacca!

Il 2012 sarà l’anno che sancirà il destino della Grecia. Dopo i due piani di salvataggio organizzati da Fondo monetario internazionale, Banca centrale europea ed Europa negli ultimi 24 mesi non bastano. La ristrutturazione del debito, 365 miliardi di euro secondo le stime del Fmi, continua a subire ritardi. Troppe sono le svalutazioni richieste per i creditori privati, che vogliono lo stesso trattamento di quelli pubblici. La partita si gioca…


No Picture

Papandreu nel Bunker!

Più che una precisa strategia il referendum di Papandreou richiama una mossa d’azzardo, l’ultima carta per un politico alle corde: stretto dalla comunità internazionale, assediato da una pubblica opinione sempre più ostile, con un partito – il Pasok – sempre più inquieto e una maggioranza che si sfalda di giorno in giorno. Forza la mano Papandreou: conferma l’ipotesi referendum , annuncia spavaldo che venerdì otterrà la fiducia e – colpo…


No Picture

Unione Europea – Fantasie d’allargamento

Presentando il suo rapporto annuale, il commissario all’allargamento Štefan Füle ha dichiarato che tutto va secondo i piani. Come se l’Ue non fosse in crisi esistenziale e i candidati all’adesione non avessero i loro problemi. Il 12 ottobre il commissario europeo all’allargamento Štefan Füle aveva il compito ingrato di presentare il rapporto annuale di Bruxelles sui nove paesi – Croazia, Turchia, Islanda, Macedonia, Montenegro, Albania, Serbia, Bosnia e Kosovo –…


No Picture

I limiti della solidarietà

Il piano di salvataggio della Grecia non è solo inutile, ma pericoloso: minaccia lo stato di diritto e sottomette i paesi Ue più virtuosi ai ricatti di una banda di ipocriti. Quasi un anno fa i leader europei hanno creato un piano di salvataggio dell’euro che da allora è stato al centro di molte tensioni. Più di 110 miliardi di euro sono stati spesi per sostenere la Grecia. In seguito…


No Picture

“Visti dall’estero” – Sconcerto europeo!

La valanga di rifugiati arabi verso l’Italia destabilizza la UE tra l’impotenza e l’egoismo nazionale Se l’Unione Europea non ha una politica estera né una politica della difesa comune, non ci si può stupire che non l’abbia neanche quando una miriade di nordafricani cerca di raggiungere le sue coste, in questo caso l’isola di Lampedusa e il sud Italia. Sono già circa 25.000 i disperati che nelle ultime settimane hanno…