Turchia

La Turchia è ora “strettamente monitorata” anche dalla Cina

Questo può sembrare sorprendente, ma gli esperti di Pechino seguono molto da vicino le azioni di Russia e Turchia, e i servizi segreti cinesi hanno tratto conclusioni spiacevoli e molto significative sulla Turchia. Ankara, con il suo solito mix di aggressività e speranza di ridurre al minimo i danni causati dalle conseguenze delle proprie azioni, è alla ricerca di nuove fonti di energia e di nuovi alleati nel confronto con…


Il socio della UE, il turco Erdogan, promette di “seppellire”tutti gli oppositori curdi

Il presidente dell Turchia, Recep T. Erdogan ha assicurato di aver ordinato al suo esercito di continuare tutte le operazioni militari fino allla eliminazione completa del Partito dei Lavoratori del Kurdistan (PKK). “L’organizzazione terroristica ed i suoi affiliati saranno seppelliti nelle trincee che loro stessi si sono scavate”, ha promesso il presidente turco, alludendo ai militanti del PKK. Dallo scorso Luglio, il governo di Ankara ha messo fine ad una…


Le mire della Turchia e le molte anime dei Kurdi

Persino ai nostri “mass media” più o meno “embedded” non è sfuggita l’importanza della notizia: il governo iracheno ha vivamente protestato per l’invasione effettuata da parte dell’esercito turco di una zona dell’Iraq settentrionale non lontana dalle grande città di Mosul tuttora nelle mani dell’ISIS (o DAESH, come lo chiamano gli Arabi) ed ha chiesto il ritiro immediato delle truppe fedeli al Presidente-mafioso Erdogan (circa 1.200 soldati con 25 carriarmati). Il…


Il “neo sultano” turco Erdogan si agita furibondo per lo “sputtanamento mondiale” subito ad opera di Putin

Non sappiamo come finirà l’attuale acrisi nei rapporti tra Russia e Turchia ma una cosa è certa: la denuncia fatta da Vladimir Putin sul doppio gioco mantenuto dalla Turchia con il terrorismo dell’ISIS e degli altri gruppi che operano in Siria, possiamo prevedere che causerà molti più danni al governo del “neo sultano” Recep T. Erdogan di quanti ne avrebbe potuto causare una rappresaglia di tipo militare per vendicare l’abbattimento…


Turchia e Russia: Petrolio e Sanzioni

Le sanzioni russe “Il 28 novembre 2015, al fine di proteggere la sicurezza nazionale e gli interessi nazionali della Federazione russa, e proteggere i cittadini russi da atti illeciti e penali da terzi, in conformità alla legge federale del 30 dicembre 2006 N°281-FZ “Su misure economiche speciali” e alla legge federale del 28 dicembre 2010 N°390-FZ “Sulla sicurezza”, veniva emanato il Decreto N°583 “Su misure per garantire la sicurezza nazionale…


Merkel ha fatto entrare Erdogan nella UE. E tutti zitti!

La Turchia ha fatto domanda di entrata nella UE del 1962. Sempre tenuta fuori, in anticamera; l’Europa faceva la difficile, la sua “democrazia laica” era un po’ troppo sorvegliata dai militari, e non aveva ancora la sufficienza quanto alla “tutela dei diritti umani e civili e il rispetto delle minoranze”. Adesso, di colpo, tutto accelera. “Ci hanno detto che il capitolo 17 del negoziato sarà aperto a metà dicembre; il…


Perché gli USA prendono le distanze dalla Turchia?

L’abbattimento da parte della Turchia del velivolo russo anti-SIIL è un’inaudita aggressione diretta a Mosca facendo trionfare un militarismo teso e ostile da Guerra Fredda. Il mondo si trova sull’orlo delle conseguenze di tale attacco, con commentatori da tabloid che avvertono che l’inizio della Terza Guerra Mondiale è in agguato. Il Presidente Putin, da parte sua, è stato molto più misurato nel rispondere all’incidente, ma non riusciva a contenere lo…


Aereo russo abbattuto. La reazione russa

Il cacciabombardiere Su-24M veniva abbattuto alle 10:24, ora di Mosca, mentre adempiva a una missione di combattimento sul territorio della Repubblica araba siriana, da un caccia F-16 dell’Aeronautica turca che aveva lanciato dei missili aria-aria a guida agli infrarossi. L’aereo turco non aveva mai tentato di stabilire comunicazioni o contatto visivo con il velivolo russo. Il Su-24M si era schiantato a 4 km dal confine con la Turchia. Il pilota…


Ora che la Guerra sta accadendo

Parigi – Londra, patto di guerra.Così titolava in prima pagina il “Corriere della sera” ieri mattina. Poi, nella stessa giornata, un caccia russo Sukhoi 24 è stato abbattuto nei cieli turco-siriani su ordine del premier Ahmet Davutoglu e la Russia ha schierato le proprie navi davanti alla costa turca. L’esplodere dei grandi conflitti è sempre stato preceduto dal manifestarsi di una grande “voglia di guerra”. Voglia che si manifesta nelle…


La Russia smonta la versione della Turchia sull’abbattimento del Su-24

La Russia assicura che l’aereo, il SU-24, non stava minacciando la Turchia nè aveva violato il suo spazio aereo quando è stato abbattuto dopo aver completato una missione di attacco contro il denominato Stato Islamico nel territorio siriano. Il Ministero della Difesa Russo ha pubblicato questo Martedì un video dei voli dove ha avuto luogo l’abbattimento del Su-24 russo che conferma che l’aereo non aveva violato lo spazio aereo turco…


Vogliono smembrare Syria ed Iraq! Ecco chi e soprattutto perchè.

Come si sa l’intervento della Russia in Siria ha rovesciato il tavolo di gioco, costringendo i compagni di merende occidentali e i loro ufficiali pagatori della penisola arabica ad abbandonare il piano di una totale distruzione della Siria e dunque la falsa guerra al Daesh che doveva essere lo strumento principale della cacciata di Assad e del ritorno di Damasco e Bagdad sotto un regime coloniale. Quando i caccia russi…


Jet russo abbattuto al confine tra Siria e Turchia. Ankara: aveva violato spazio aereo

Un aereo militare russo si è schiantato in Siria vicino al confine con la Turchia. Secondo testimoni citati dalla Cnn turca, i due piloti sono riusciti a lanciarsi fuori dal velivolo con il paracadute. Il jet sarebbe stato abbattuto da aerei militari turchi per aver violato lo spazio aereo di Ankara. La tv Haberturk ha mostrato in un video il momento della caduta del velivolo in territorio siriano nel villaggio…


Truppe e carri armati turchi sono entrati in territorio della Siria fino a 40 Km da Aleppo

Vari reparti di soldati turchi con alcuni carri armati e altri veicoli miltari sono entrati oggi in territorio siriano nelle vicinanze della città di Aleppo, nella zona di Atmeh , secondo le informazioni di una fonte locale. Sembra che l’intenzione dei soldati turchi sia quella di costituire una muraglia nella frontiera fra Turchia e Sira. Infatti assieme ai mezzi blindati vi erano alcune macchine scavatrici. Questo è avvenuto nelle vicinanze…


No Picture

Il Mondo visto da Ankara

La Turchia, pur non essendo araba vuole diventare il modello di democrazia islamica dei paesi della regione. Il primo ministro Erdogan è stato particolarmene attivo nel 2011 in politica estera, muovendosi in due direzioni: avvicinamento ai popoli protagonisti della primavera araba e allontanamento da Israele. A dividere Ankara dallo Stato ebraico non solo la questione della Mavi Marmara ma anche lo sfruttamento delle risorse energetiche nel Mediterraneo Orientale.   Tratto…


No Picture

Se l’Italia vuole riagganciare il Mondo

Una prospettiva delle scelte di partnerships strategiche che l’Italia deve affrontare per rilanciare il suo ruolo da protagonista in Europa.   La carta evidenzia l’importanza delle relazioni  con la Russia, per l’approviggionamento energetico, e con Spagna, Francia e Turchia per il rafforzamento dell’asse euromediterraneo. I paesi del nord Africa sono rappresentati con differenti colori secondo il grado di instabilità presente al loro interno. La politica di vicinato con il Medio…


No Picture

Siria, la Rivolta e la Repressione

  In Siria le proteste sono represse nel sangue dal presidente Bashar al-Asad. Secondo l’Onu i morti sono a dicembre più di cinquemila. Per i giornalisti è praticamente impossibile avere a disposizione notizie attendibili. L’opposizione all’inizio scende in piazza in maniera pacifica e disorganizzata. Nei mesi successivi, di fronte a un massacro senza fine, si costituisce (in esilio in Turchia) il Consiglio nazionale siriano. Nasce anche un Esercito libero siriano,…


No Picture

Unione Europea – Fantasie d’allargamento

Presentando il suo rapporto annuale, il commissario all’allargamento Štefan Füle ha dichiarato che tutto va secondo i piani. Come se l’Ue non fosse in crisi esistenziale e i candidati all’adesione non avessero i loro problemi. Il 12 ottobre il commissario europeo all’allargamento Štefan Füle aveva il compito ingrato di presentare il rapporto annuale di Bruxelles sui nove paesi – Croazia, Turchia, Islanda, Macedonia, Montenegro, Albania, Serbia, Bosnia e Kosovo –…


No Picture

Il modello turco

La Repubblica di Istanbul potrebbe essere l’esempio per la transizione dei Paesi arabi in rivolta Il mondo arabo è scosso dal più grande sommovimento della sua storia recente. I regimi della Tunisia e dell’Egitto hanno già cacciato i loro despoti trentennali, mentre in questi giorni tutto il mondo è testimone del dramma libico. Nella fase postcoloniale la maggioranza dei Paesi a maggioranza musulmana sono stati retti da governi autocratici, supportati…