recessione

I venti della nuova recessione soffiano vigorosi sugli USA

Ariel Noyola Rodriguez* Russia Today *Economista laureato presso l’Università Nazionale Autonoma del Messico. S’insisteva a promuovere l’idea che la ripresa dell’economia statunitense acquistasse slancio, per un certo tempo. Anche alti funzionari di organizzazioni finanziarie internazionali arrivavano a dichiarare che l’economia statunitense era riuscita a decollare, sganciandosi dal trend negativo prevalente negli altri Paesi industrializzati. Tuttavia, l’ottimismo sfrenato contrasta con la realtà: l’inflazione non riesce ad aumentare significativamente e la disoccupazione…


No Picture

La Francia è in recessione

La notizia era attesa, ma non diventa per questo meno cattiva. La Francia è in recessione. Ufficiosamente, per ora; ufficialmente, appena si verificheranno le previsioni della Banca di Francia annunciate ieri. Secondo la Banca, nel terzo trimestre del 2012 il Pil francese dovrebbe calare, sia pure di poco: meno 0,1%. Il Pil dovrebbe essere diminuito, sempre di uno 0,1%, anche nel secondo trimestre (anche se la conferma ufficiale arriverà solo…


No Picture

Se il vecchio continente s’impantana nella recessione, Pechino finisce in rosso!

La Cina ammette il maggiore deficit commerciale dal 1989 tradendo un nuovo segnale di difficoltà della propria crescita. A diffondere i dati sono le autorità di Pechino secondo le quali in febbraio lo squilibrio fra importazioni ed esportazioni ha raggiunto 31,5 miliardi di dollari per l’effetto combinato della crisi del debito europeo, che ha rallentato la domanda dal Vecchio Continente, e della crescita degli acquisti di materie prime, a cominciare…


No Picture

Sull’energia Monti naviga male e a vista

Che il governo Monti fosse totalmente inadeguato di fronte alla questione ambientale lo si era capito già durante le prime fasi di gestazione. Adesso si rivela incapace di tenere la barra in una navigazione a vista, attenta solo alle tempeste finanziarie, ma insensibile all’allarme del degrado naturale. Inizialmente sembrava che il Ministero dell’Ambiente dovesse essere soppresso e le deleghe assegnate a quello dello Sviluppo economico. Una volta investito, Corrado Clini,…