PKK

ll Movimento curdo di Liberazione si pronuncia sul tentato colpo di Stato in Turchia

Resumen Medio Oriente, 16 luglio de 2016 – L’Unione delle Comunità del Kurdistan (KCK, che raggruppa decine di organizzazioni tra cui il PKK, l’HDP, il PYD e le YPG/YPJ)  si è espressa con un comunicato che riportiamo qui di seguito. Dichiarazione del KCK sul tentativo di golpe in Turchia La co-Presidente del Consiglio Esecutivo del KCK ha dichiarato che descrivere Tayyip Erdoğan e i dittatori fascisti dell’AKP come dei democratici…


L’Esercito turco ha bruciato vivi 150 curdi lo scorso mese

L’Esercito turco ha bruciato vivi 150 curdi lo scorso mese durante gli attacchi contro la popolazione curda nel sud est del paese. Denuncia del Partito Curdo HDP. Questo non è tuttavia un “problema” per l’adesione della Turchia all’Unione Europea. “Nel distretto di Cizre, a Sirnak, circa 150 persone sono state bruciate vive all’interno di diversi edifici da parte delle forze militari turche. Alcuni cadaveri sono stati ritrovati senza testa. Altri…


Attentati in Turchia: Il “neo sultano” Erdogan raccoglie la tempesta che ha seminato in Siria

“Nelle ultime 24 ore in Turchia ci sono stati due attentati, che in totale hanno causato più di trenta morti. Il primo è avvenuto nella capitale Ankara, il secondo nel sudest del paese. Ecco cosa sappiamo finora dei due attacchi. L’attentato di Ankara. Un’autobomba è esplosa nel centro della capitale nel tardo pomeriggio del 17 febbraio, mentre stava passando un bus che trasportava dei militari. Almeno 28 persone sono morte…


Le mire della Turchia e le molte anime dei Kurdi

Persino ai nostri “mass media” più o meno “embedded” non è sfuggita l’importanza della notizia: il governo iracheno ha vivamente protestato per l’invasione effettuata da parte dell’esercito turco di una zona dell’Iraq settentrionale non lontana dalle grande città di Mosul tuttora nelle mani dell’ISIS (o DAESH, come lo chiamano gli Arabi) ed ha chiesto il ritiro immediato delle truppe fedeli al Presidente-mafioso Erdogan (circa 1.200 soldati con 25 carriarmati). Il…


No Picture

Erdogan, il grande sconfitto per l’operazione russa in Siria

L’intervento russo in Siria sembra aver preso di sorpresa il regime di Erdogan, il quale di trova in uno sato di shock per causa degli avvenimenti che stanno incalzando ultimamente tanto all’estero che all’interno della Turchia.Questo domostra, secondo gli esperti, la deboelzza della intelligence turca, che è stata incapace di prevedere questo fatto. L’intervento russo ha dato l’avvio ad un innalzamento delle tensioni tra la Russia e la Turchia, in…