PD

Colpo di Stato? Il Pd trascina il paese allo scontro

Un paio di giorni fa, l’economista Giuliano Cazzola, ospite all’Aria che Tira, a metà fra il serio ed il faceto, ha detto che in caso di vittoria del M5s, i carabinieri dovrebbero fare un colpo di Stato. Certo, si fa presto a dire che è solo una battuta, magari esagerata, però quando iniziano a volare certe parole è bene cominciare a prendere appunti. Noi non ce lo stiamo dicendo e…


Il tradimento dei chierichetti

Il mormorio contro la democrazia era cominciato fin dai primi minuti del fatale Brexit, ma adesso con l’elezioni di Trump l’indignazione contro gli elettori è divenuta incontenibile, al punto che Fabrizio Rondolino, noto voltagabbana premium, uomo per ogni stagione e mezza stagione, non si è trattenuto dal twittare la sua ultima corbelleria: “Il suffragio universale comincia a rappresentare un serio pericolo per la civiltà occidentale”. Naturalmente qui non si tratta di…


Preoccupazione nel PD per il possibile fiasco del referendum

Una delicata questione viene discretamente discussa, a partire  da oggi nei palazzi romani del Governo e del PD:  la figura di Barack Obama e’ quella di un “grande presidente” o piuttosto quella di un menagramo che inguaia  qualsiasi causa che sostiene? La sponsorizzazione di Obama per il referendum del 4 Dicembre siamo sicuri che favorisca l’esito o potrebbe portare “iella” ? Questo  il grosso dubbio che agita i sonni di…


Rinviare il referendum per il terremoto? Impossibile, ecco perché

Il senatore Pierluigi Castagnetti (dimenticato segretario del Ppi e ancor più dimenticato vice presidente della Camera) ha trovato il modo di farci sapere che è vivo, proponendo di rinviare il referendum a causa del terremoto. La cosa ha trovato consensi nel Pd (e ti pareva!) ma è stata subito stroncata da Renzi che si conferma il più intelligente del suo partito, avendo subito fiutato la serie di guai che ne…


Perché il PD non può fare la morale a Di Maio sulle spese

Ogni parlamentare riceve fra stipendio e rimborsi spese (che deve giustificare solo in piccolissima parte) fra i 13 e i 14 mila euro netti al mese a seconda se sia deputato o senatore. Può mettersene in tasca senza nessun controllo qualcosa più di 11 mila euro al mese netti se è deputato, e oltre 12 mila euro netti se è senatore. La cifra cresce fra mille e 2 mila euro…


Perché il PD è un partito “sbagliato”

Ci sono partiti che non fanno errori, quanto essere essi stessi un errore, magari perché, pensati per essere una cosa, sono diventata un’altra molto diversa ed indesiderata, o perché hanno mancato l’obiettivo che ci si proponeva per dei difetti di progettazione. Ad esempio, l’unificazione Psi-Psdi, nel 1966, pensata per costruire una grande socialdemocrazia di massa sul modello di quelle nordiche, in grado di strappare al Pci la leadership della sinistra,…


Il QUESITO E’ TRUFFALDINO COME LA CONTRORIFORMA: IL 22 OTTOBRE TUTTI A ROMA PER IL NO RENZI DAY

di Giorgio Cremaschi Il quesito ufficiale del referendum costituzionale è un imbroglio sfacciato e ridicolo. Se avessero scritto: “Volete voi dire SI alla bellissima riforma costituzionale di Renzi e Napolitano e far uscire l’Italia dagli intrighi e dagli sprechi?” Se avessero messo sulla scheda gli slogan di Renzi e Boschi, sarebbero stati più onesti. Invece hanno detto le stesse cose facendo della scheda un manifesto per il SI con linguaggio…


Non poteva essere più chiaro a chi rispondono Renzi ed il Governo del PD

di  Luciano Lago Se qualcuno aveva ancora dei dubbi su quali fossero gli sponsor del referendum costituzionale voluto da trio Renzi/Boschi/Napolitano e compagnia cantante, l’ultimo discorso ufficiale fatto dell’ambasciatore USA in Italia, John Phillips, ha dissipato ogni dubbio: “Ambasciatore Usa: No al referendum sarebbe un passo indietro per l’Italia“. In precedenza vi era stato il comunicato della JP Morgan riguardo alla necessità di riformare le costituzioni del Sud Europa per…


Perché nel Pd si spera che la Corte Costituzionale bocci l’Italicum

Si sta determinando una situazione paradossale per cui la bocciatura del sistema elettorale dell’Italicum, da parte della Corte Costituzionale, è vista con sollievo dalla maggior parte di quelli che l’hanno sostenuto. E’, in particolare, il caso del Pd, nel quale, per ragioni diverse fra loro, gran parte delle componenti spera che la legge venga impallinata il 4 ottobre prossimo. Sicuramente lo spera la “brigata conigli”, cioè la coraggiosa pattuglia guidata…


La politica estera del Pd in tre punti: l’Italia non merita tutto questo

Il Partito ‘democratico’ preoccupato per le ‘tentazioni egemoniche e azioni unilaterali di Russia e Cina’ Nel leggere la mozione di politica estera presentata dal Partito che si autodefinisce “democratico”, a prima firma Rosato e approvata alla Camera dei Deputati mercoledì sera, si rimane davvero esterreffati. La discussione era stata chiesta dal Movimento 5 Stelle dopo gli ultimi drammatici avvenimenti e gli ultimi drammatici fallimenti delle scelte imposte dall’esterno a Renzi, Gentiloni e…


No, non è la Bbc, è la Rai Tv

Altro stile, altra statura di statista.. no, non parlo della Thatcher che pure ebbe a dire: Si, lo so la Bbc mi attacca, ma non posso farci niente. No, mi riferisco a Berlusconi e alla Rai. Qualcuno dirà che era talmente intriso di senso dello spettacolo, da voler salvaguardare l’immagine e la sceneggiatura della pluralità delle opinioni, del contraddittorio, della par condicio, della democrazia insomma, sia pure formale, che tanto…


Regime piddino, regime della menzogna

Ancora una lucida riflessione del professor Erspamer di Francesco Erspamer* Ha detto Renzi per giustificare il mancato salvataggio dei risparmiatori truffati dalle banche: “Io non voglio che per le responsabilità dei politici del passato, e dei banchieri del passato, paghino i cittadini di oggi. Non è un fatto di consenso, è un fatto di giustizia. Paghi chi ha sbagliato, non la gente comune”. Peccato che chi ha sbagliato sia lui,…


C’è qualcosa di peggio di Renzi? Si: la sinistra Pd

Dopo la strage di Nizza e quello che sta succedendo in Turchia, ci si sente male a commentare quel che fa la folla di omuncoli che occupano il nostro palcoscenico politico: Verdini, Alfano, Renzi, Salvini, Speranza, Bersani… C’è una sproporzione inaudita fra le tragedie planetarie che si stanno consumando e che ne preannunciano di altre e più gravi e l’infinita piccolezza dei nostri cialtroncelli di regime. Ma, tant’è, tocca occuparcene…



Renzi: bere o affogare!

Sono convinto che, se Renzi potesse evitare il referendum mangiandosi la carta su cui è scritta la riforma, lo farebbe e ci berrebbe su un bicchiere di inchiostro.   Nella sua semplicità di avvocato di Rignano sull’Arno, aveva immaginato questa marcia trionfale: prima la riforma della legge elettorale, blindata da garantirgli la vittoria sicura, poi la riforma Costituzionale per un regime senza controlli, poi le amministrative con il vento in…



Quelli che oddio se cacciano Renzi

Davvero non ci posso credere, sto sognando e fra qualche minuto mi sveglierò, il mondo tornerà normale e non sarà più la parte convessa di un insetto, tanto per invertire Kafka. Macchè invece, la luce penetra dalle finestre, si spande l’odore del caffè, ma l’incredibile sogno non va via, si palesa come la realtà, una realtà dadista che supera ogni immaginazione: voi non ci crederete ma a questo mondo c’è…


Mano alle scialuppe, affonda la barca di Renzi

Ormai è vox populi: le amministrative con il successivo concorso del Brexit hanno aperto una falla irreparabile nella barca del governo e Renzi da Rignano rischia il naufragio con tutto il suo equipaggio di bulli e pupe incompetenti a qualsiasi navigazione. I notisti della politica politicante, i retroscenisti, i commentatori possono lasciare il turibilo e i fumi dell’incenso per cominciare a ipotizzare le varie manovre prossime venture e le possibili…