oligarchia

L’Elite mondialista manda l’avviso a Trump: “rimangiati le tue promesse e vivrai tranquillo”

di  Luciano Lago Per chi, come noi della controinformazione, vive ai margini del mondo dell’informazione ufficiale e considera i media associati all’apparato disinformativo mondialista, come dei mestatori di regime che svolgono la loro opera di manipolazione e difendono i loro lauti stipendi e privilegi, non ha destato alcuna meraviglia quando si è manifestata la schiacciante vittoria di Donald Trump alle presidenziali negli USA, così come in precedenza avevamo scommesso sul…


Quelli che manifestano contro Trump sono strumenti dell’Oligarchia

di  PaulCraigRoberts “Le riforme provocano sempre la rabbia di quelli che dal vecchio ordine traevano vantaggi”. Arthur M. Schlesinger, Jr., The Crisis of the Old Order [La crisi del vecchio ordine]. Chi sono i manifestanti anti-Trump che infangano il nome dei progressisti, dicendo di essere loro dei progressisti, e che poi rifiutano di accettare il risultato dell’elezione presidenziale? Sembrano, e, anzi peggio, agiscono proprio come quella “feccia bianca” che stanno…


“Viva l’oligarchia!”: il clamoroso (ma sincero) editoriale di Scalfari

di Adriano Scianca Roma, 4 ott – Gli anziani, a volte, dicono cose che ci lasciano di stucco. In taluni casi è perché non hanno più niente da perdere e possono permettersi di dire la verità, in altri è perché sono un po’ rimbambiti. Nel caso di Eugenio Scalfari c’è la tentazione di pensare che siano vere entrambe le cose, sia detto con il rispetto che si deve a colui…


La morte “opportuna”di Jo Cox e la Brexit

Domani e nei prossimi giorni ci sarà modo di analizzare il voto amministrativo numeri alla mano, ma intanto sale subito l’attenzione sul referendum per la “brexit” ed il caso dell’omicidio della parlamentare laburista Jo Cox. E’ previsto per il 23 giugno infatti il referendum inglese sull’uscita dalla Ue e non sappiamo se l’omicidio della deputata laburista Jo Cox avrà effetto sull’elettorato; i sondaggi dicono di si e, per la prima…


Allacciate le cinture, il Renzishow è finito! Debito in aumento, produzione industriale in calo, ordinativi azzerati, esplosione della deflazione…

Il debito aumenta, cala la produzione industriale e precipitano gli ordinativi, la deflazione infuria assieme al progressivo impoverimento, le banche si sono assicurate diritto di vita e di morte sui singoli e sulle aziende e tuttavia sono piene di crediti inesigibili dunque nel mirino dei poteri europei che le se vogliono pappare. Insomma la prospettiva di ripresa che ha fatto sopportare Renzi si è rivelata solo un gioco di specchi…