Netanyahu

Netanyahu ed il piano della “Grande Israele”

di  Germán Gorraiz Lopez * Il termine distopia fu coniato alla fine del secolo XIX da John Stuart Mill n contrapposizione al termine eutopia o utopia, utilizzato da Tommaso Moro (Thomas More) per designare un luogo o una società ideale.Così la distopia sarebbe una “utopia negativa dove la realtà intercorre in termini antagonistici rispetto a quelli di una società ideale”. Le distopie si trovano in ambienti chiusi o claustrofobici configurati…


E questa sarebbe l’”unica democrazia” del Medio Oriente?

Le accuse di spionaggio al gruppo di militari israeliani di «Rompere il silenzio» che testimoniano i crimini contro i palestinesi, rivela l’alleanza nazional-fondamentalista che, intorno a Netanyahu, oggi governa in Israele scrive il docente universitario e analista politico Zvi Schuldiner di Zvi Schuldiner Roma, 24 marzo 2016, da Nena News – Mi ha telefonato un’attivista del gruppo Machsom Watch, che non sapeva quando sarebbe rientrata a casa perché era stata…