maroni

La donna che ha tolto il sonno a Roberto Maroni

­ <img height=”1″ width=”1″ style=”display:none” src=”https://www.facebook.com/tr?id=871133092933023&ev=PageView&noscript=1″ /> Forse è la legge del contrappasso: dopo anni in cui Maroni è riuscito a proiettare un’immagine di incorruttibile nemico di mafie e corruzione (ha vestito i panni del ministro dell’Interno con la calzamaglia del quasi supereroe e ha agitato le scope in casa della Lega) alla fine si ritrova, da presidente della Lombardia, a fare la conta degli arresti. Il primo è stato…


No Picture

Lombardia, verso le elezioni anticipate

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni ha detto oggi di ritenere “irrituale” che il segretario della Lega Nord Roberto Maroni pretenda di essere il candidato alla guida del Pirellone. “Ritengo irrituale che il capo di un partito che ha fatto cadere una Giunta che ha lavorato bene possa pretendere di essere il candidato”, ha detto Formigoni aggiungendo che “è difficile che (la Lega) possa esprimere il candidato”, come confermato…


No Picture

Lega 2.0 … Bossi detta la linea politica…

Formigoni per ora resta lì, ha dimostrato di non essere legato a Roma. Poi si vedrà: se dovrà pagare pagherà, ma noi non lo facciamo cadere. Non ancora”. Avrà pure perso la guida della Lega Nord, ma Umberto Bossi conserva piglio e modi da Capo. L’incognita vera è quale potere effettivo abbia, quanto le sue parole possano effettivamente influenzare la linea del nuovo Carroccio guidato da Roberto Maroni. Poco, stando…


No Picture

Lega Nord verso l’estinzione

Muoia Bossi con tutti i filistei del nuovo corso leghista. L´affascinante suicidio della Lega Nord, in corso ormai da mesi, è precipitato in uno psicodramma collettivo, con tanto di scena madre. Proprio nel giorno dell´atteso congresso che doveva segnare la rinascita dal fango degli scandali. Si doveva celebrare l´incoronazione di Bobo Maroni, con la benedizione di Bossi. Ma in tre minuti il Senatur ha fatto il presepe allestito dai maroniani…



No Picture

Pure Tosi ha il suo “cerchio magico”

C’è il finanziatore dei furbetti romani che ha sempre votato Dc o Berlusconi e ora si scopre super-leghista per caso. C’è il facilitatore di centri commerciali e nuovi stadi, sfortunatamente indagato a Milano per una robusta tangente al partito lumbard. Ci sono tante aziende e aziendine che sognano un nuovo quinquennio di appalti e speculazioni urbanistiche. Ma sopra a tutti ci sono loro, i cavalieri mascherati delle grandi opere: colossi…


No Picture

Belsito canta, la Lega trema!

Fino all’ultimo neanche i suoi avvocati conoscevano il luogo dell’interrogatorio: tanta prudenza perché oggi rompe il silenzio Francesco Belsito, l’ex tesoriere della Lega Nord indagato dalle procure di Milano, Napoli e Reggio Calabria per truffa ai danni dello Stato e riciclaggio, e lo farà rispondendo alle domande del pm di Milano, Alfredo Robledo. Successivamente, forse già nell’arco della settimana, sarà ascoltato dagli altri magistrati. La giornata è quindi cruciale per…


No Picture

Quando la trota affonda

Oggi i politici leghisti fanno a gara nel prendere le distanze da Renzo Bossi, tra dichiarazioni di condanna, battutine e misteriosi silenzi. Ma fino a qualche tempo fa le cose erano un pochino diverse … Umberto Bossi, 2005: Dopo di me verrà mio figlio Renzo. Sono stato molto felice di vederlo affacciato alla finestra assieme a me. E’ stato un chiaro messaggio sui chi verrà dopo di me. Roberto Calderoli,…


No Picture

Notizia Bomba! Erano i fondi neri di Finmeccanica ad alimentare le casse della Lega!

All’inizio erano i fondi neri ad alimentare le casse della Lega Nord. E Umberto Bossi lo sapeva. Di più: era lui che li distribuiva all’uomo che oggi è nell’occhio del ciclone. Cioè «il nano», come lo chiamavano i suoi sodali nelle intercettazioni: Francesco Belsito. Lo dichiara senza mezzi termini Nadia Dagrada, dirigente della tesoreria e custode dei segreti e dei conti della famiglia del Senatùr. Per i magistrati napoletani, le…


No Picture

Bossi si dimette e i leghisti lo nominano presidente!

1 – BOSSI, CHI SBAGLIA PAGA QUALUNQUE NOME PORTI (ANSA) – “Chi sbaglia paga qualunque sia il cognome che eventualmente porti”. Lo ha detto Umberto Bossi durante il federale della Lega, secondo quanto ha riferito l’europarlamentare Matteo Salvini a Radio Padania. 2 – GALLI, BOSSI PRESIDENTE PARTITO,HA SPIRITO DA STATISTA (ANSA) – Umberto Umberto Bossi si è dimesso da segretario della Lega Nord ma da adesso è presidente. A confermarlo…


No Picture

Francesco Belsito, il tesoriere della lega nord indagato

Lega, indagato Belsito. Maroni: si dimetta Perquisizioni in corso a Milano. Maroni: bisogna fare pulizia, si dimetta MILANO – Tre procure indagano su vicende che vedono coinvolto il tesoriere della Lega Nord Francesco Belsito: Milano, Napoli e Reggio Calabria. Le indagini riguardano anche i movimenti e l’utilizzo del denaro del Carroccio. Il partito – come dice l’ex ministro Roberto Maroni, che chiede le dimissioni di Belsito – “risulta parte lesa”. Perquisizioni…


No Picture

Lega Nord amministrative 2012

1- LEGA NORD, C’È L’INTESA CON TOSI
PER LA LISTA DEL SINDACO A VERONA I vertici della Lega Nord e Flavio Tosi trovano finalmente ‘la quadra’ per la famosa lista del sindaco che si ricandida a Verona. Ma il mistero (fino a venerdì) resta. Perché nonostante Roberto Calderoli e il ‘ribelle’ di Verona si siano spesi in sorrisi davanti ai cronisti che li aspettavano al varco del Parlamento padano a Vicenza,…


No Picture

La Lega chiagne e fotte!

La cifra totale ammonta a 237 milioni di euro, ma anche lei non riesce a fotografare compiutamente quello che è stato ribattezzato come l’oro di Umberto Bossi. Un oro che splende alla luce del sole, a differenza di quello che sta emergendo dalla nuova clamorosa inchiesta della procura di Milano che ha portato all’indagine sul presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Davide Boni. Ma oro pesante, quello che in questi…


No Picture

Tessera del tifoso, atto finale?

Tanto rumore per nulla. La linea padana (dura e pura) dell’ex Ministro dell’Interno Maroni s’è arenata sotto i colpi del Governo Monti. Sulla scia di liberalizzazioni e manovre d’urgenza, l’avvicendamento della Cancellieri al Viminale comporta anche il cambio di strategie e finalità della Tessera del tifoso. Abracadabra, sim salabim, dopo due anni tra rodaggio e navigazione a vista, si scopre che è meglio chiamarla Fidelity Card e non più Tessera…


No Picture

La Lega non sopravviverà al Senatùr

Il codice della marineria dice che il comandante affonda con la nave. Quello della politica, che la nave affonda con il comandante. Che fine malinconica per la Lega. Degli inizi, i suoi vertici sembrano aver conservato l’arroganza (una volta dei vincitori, oggi dei perdenti). Gli italiani, però, non sono tanto stupidi da credere che basti togliersi la giacca e infilarsi la maglietta verde per tornare a essere partito di lotta….


No Picture

Varese, pugni, schiaffi, grida contro Bossi ed il suo “Candidato Unico”

La tempesta c’è stata. Ma della quiete, il giorno dopo, nessuna traccia. Le ferite lasciate nella Lega dal congresso di Varese ancora sanguinano e domenica sera è arrivato anche uno striscione. Un dito nella piaga. Lo hanno esposto fuori dalla sede della segreteria provinciale, quella che ora Maurilio Canton dovrà guidare tra mille difficoltà. «Canton segretario di chi? Di nessuno!!!». Ieri mattina era già stato fatto sparire. Quella nomina mascherata…


No Picture

Varese, i delegati della Lega insorgono contro Bossi e lui li definisce “fascisti”

Dal congresso di Varese dove è stato eletto il candidato bossiano Maurilio Canton, il leader del Carroccio avvisa: “Correnti nel partito? La Lega li bastonerà” VARESE – “Quando ho parlato ho visto in seconda, terza fila, un paio che me li ricordo a Varese nel Msi, dei fascisti”. Con una pesante stoccata il leader della Lega Umberto Bossi risponde a chi, durante il congresso provinciale a Varese, lo ha contestato….


No Picture

La voce della Val di Susa

Per chi suonano oggi le campane in Val di Susa? Suonano anche per voi. Voi che per indifferenza, per partito preso o che, a causa delle televisioni e dei giornali, siete disinformati. Prima vennero a prendere i ragazzi del G8, li pestarono e li infamarono, poi ogni manifestazione contraria al Potere fu trattata allo stesso modo, botte agli operai (ricordate Pomigliano?), ai pastori sardi, agli studenti (ricordate le proteste per…