immigrazione

Quartieri di Parigi sull’orlo della guerra civile in Francia per causa dell’immigrazione incontrollata

“Ormai non è la legge francese quella che si applica, non quella della Repubblica, siamo in presenza della costituzione avvenuta di “mini califfati” dove vige la legge islamica, la Sharia che si applica tutti i giorni”,questa la denuncia di una deputata del FN. Un video chiarificatore mostra la realtà che vivono molti francesi nel loro stesso paese. La CBN riferiva di recente la realtà che si vive in alcune zone…


Austria: Globalisti e patrioti si affrontano sullo sfondo della UE

di Arturo Garcia Immigrazione, islamismo ed identità nazionale. L’Austria dibatte sulle questioni che segneranno il futuro europeo con una UE allontanatasi dai cittadini per causa delle politiche globaliste attuate da Bruxelles. Mancano cinque giorni all’elezione definitiva, adesso si, per il secondo round delle elezioni presidenziali austriache, l’ultimo dibattito tra i candidati è stato caratterizzato dalla questione immigrazione, islamismo e identità naturale. Il candidato dell’FPO, Norbert Hofer, ha criticato le decisioni…


Immigrazione, i sardi si ribellano: devastato centro d’accoglienza

di  Vittorio Susinno Un immobile di due piani nella centrale via Roma di Burcei è stato assaltato da ignoti nella mattinata di ieri. Il blitz, avvenuto alla luce del sole, ha causato danni quantificabili per decine di migliaia di euro: sono stati distrutti tutti gli arredi, gli infissi, divelti anche i sanitari dei bagni. L’edificio è stato reso inagibile. Il motivo? Avrebbe dovuto ospitare 25 immigrati giunti in Sardegna con…


Papa Francesco e altri nemici pubblici

di Marco Della Luna Dopo le recenti e frequenti stragi islamiche, molti intellettuali e opinionisti hanno ritrovato la libertà di parola, di dire pane al pane. Senza temere di essere emarginati. Ad esempio, dire che non tutti gli islamici sono terroristi, ma tutti i terroristi sono islamici. Pochi giorni fa Giampaolo Pansa ha giustamente osservato che la paura diffusa del terrorismo consente di introdurre uno stretto sistema di controllo sulla…


Immigrazione incontrollata: un’emergenza sociale

“L’immigrazione non è un problema di numeri, ma un problema di paura”, questa la valutazione più ricorrente sul tema immigrazione da parte del governo della Repubblica. Al contrario su queste pagine, da anni e non da giorni, ripetiamo invece che al fianco della paura il problema è, e sarà, rappresentato dai numeri del fenomeno migratorio, un fenomeno migratorio fuori dal nostro controllo e che, per quanto di nostra competenza viene…


Con la primavera inizia la fase avanzata del progetto mondialista di disarticolazione dell’Europa

Con l’arrivo della buona stagione, dalla Sicilia alla Calabria si registra lo stesso copione degli anni scorsi: ricominciano gli sbarchi di migliaia di migranti sulle coste nazionali e si tornano a contare i morti annegati nel Canale di Sicilia, il braccio di mare che separa la Libia dall’Italia. Ieri sulle coste siciliane sono sbarcate quasi 1.500 persone: 700 a Palermo e gli altri divisi tra Pozzallo e Augusta. L’invasione prosegue…


Da Sloterdijk a Safranski: gli intellettuali tedeschi contro l’immigrazione di massa

Berlino, 3 feb – Nella virtuosa Germania merkeliana delle frontiere aperte e dei disordini di Colonia, un popolo esasperato si trova oramai in mezzo a due fuochi: da una parte il buonismo facinoroso dei politici e dei media, che non smettono di colpevolizzare la popolazione autoctona, dall’altra l’arroganza dei cosiddetti “richiedenti asilo”, che anche dopo la notte di San Silvestro continuano a rendersi protagonisti di furti, molestie e prepotenze contro…


L’Europa ha disperatamente bisogno di un cambio di regime

“Tutto questo mi dice una cosa: l’Europa è completamente fallita, moralmente ed intellettualmente. Spesso sentiamo parlare della cosiddetta “civiltà europea” o dei “valori europei”, ma sono frasi senza senso. Se l’Europa moderna avesse dei reali valori di civiltà sarebbe stata capace di affrontare la crisi dei rifugiati. Diavolo, argomenterei perfino che, se l’Europa avesse un qualsiasi valore reale, questa crisi non sarebbe accaduta, tanto per incominciare, semplicemente perché la Unione…


Salerno non è Colonia: dove il territorio è vivo, l’ultimo venuto non comanda

Salerno non è Colonia. D’accordo, parliamo di due situazioni differenti, ma la sostanza è quella. La folla che è andata a chiedere “gentilmente” conto di una presunta aggressione sessuale al centro d’accoglienza dove è ospitato l’immigrato pakistano che sarebbe stato autore della molestia assume comunque una valenza simbolica in un momento in cui tanti si interrogano sulle capacità residue di reazione delle nostre società rispetto alle provocazioni degli ultimi venuti….


Quali forze e quali ambienti sospingono ed organizzano l’emigrazione di massa verso l’Europa?

Mentre sono ancora fortissime le discussioni e le polemiche riferite agli avvenimenti di Colonia, in Germania (aggressione di circa 1000 immigrati alle donne tedesche), ci sembra importante chiarire quali siano gli ambienti e le istituzioni economiche che stanno sostenendo e finanziando le migrazioni di massa verso l’Europa con l’obiettivo scoperto di arrivare alla creazione di una società multiculturale europea e all’abolizione degli Stati Nazionali. L’articolo che segue, scritto da Maurizio…


No Picture

Un’Europa in movimento

La crisi ha rivoluzionato le vecchie tendenze migratorie e i rapporti tra paesi di partenza e di arrivo. I cittadini dell’Europa mediterranea tornano a fare le valigie, mentre quelli dell’est prendono il loro posto. Nell’arco di un secolo gli stati europei sono passati dalla condizione di paesi di emigrazione a quello di paesi di immigrazione. Come una calamita, lo sviluppo industriale ha attirato la popolazione dei paesi poveri. In seguito…


No Picture

Arrestati, picchiati, venduti: ecco che succede ai profughi respinti con le leggi Maroni

La storia tragica di Tekle, passeggero di un viaggio della speranza, rispedito indietro dalle leggi anti-immigrazioni e finito nell’inferno del deserto del Sinai. Brutta la storia che oggi Umberto de Giovannangeli pubblica sull’Unità. Una storia di sangue, sudore e speranza sprecata. Una storia di immigrazione finita male, intralciata dalle leggi restrittive del governo italiano, volute fortemente dal ministro dell’Interno Roberto Maroni, in forza alla Lega, e difese a spada tratta…