golpe

I pm di Trani contro Deutsche Bank: fu vero golpe nel 2011

L’inizio dell’era Troika in Italia da Monti a Renzi iniziò con la famosa lettera della Bce. Le riforme “richieste” da  Trichet sono state tutte attuate dai vassalli che si sono succeduti al potere da allora in Italia. Il clima di terrore finanziario e mediatico (“Fate presto”) fece il resto. Ma fu un clima studiato ad arte da un piano premeditato? L’AntiDiplomatico, grazie al lavoro del Prof. Becchi in particolare, l’ha…


Le iene della Guerra Ibrida fanno a pezzi il Brasile

di Pepe Escobar La notte lugubre e disgustosa, in cui il presidente-donna della 7° maggiore economia mondiale è stata la vittima designata, data in pasto ad un branco di iene in uno squallido e provinciale Circo Massimo, sarà sempre ricordata con infamia. Con 367 voti a favore e 137 contro, tutta la sceneggiata-imputazione/Colpo di Stato/cambio di regime contro Dilma Rousseff ha lasciato il Circo Congressuale Brasiliano per dirigersi al Senato,…


Der Spiegel denuncia: in Brasile colpo di stato morbido

La rivista settimanale tedesca evidenzia inoltre le fallacie nell’inchiesta ‘Lava Jato’ condotta dal giudice Sergio Moro di Fabrizio Verde In Brasile è in atto un golpe morbido. La democrazia è a rischio. A scriverlo non è il bollettino telematico di qualche organizzazione militante, ma la maggiore rivista settimanale tedesca, Der Spiegel.  Nell’articolo sulla vicenda brasiliana viene evidenziato come la «caccia alle streghe» contro Lula sia riuscita laddove Dilma Rousseff ha…


Attacco al Brasile: l’obiettivo è rovesciare Dilma e mettere fuorigioco Lula

Magistratura, media e forze reazionarie provano il golpe istituzionale di Fabrizio Verde È partito il golpe istituzionale in Brasile. Media, magistratura, opposizione di destra e gruppi di potere vogliono abbattere al più presto il governo a guida PT di Dilma Rousseff in cui ha appena fatto il suo ingresso Luiz Inácio Lula da Silva come ministro della Casa Civil, una sorta di capo gabinetto del governo, la prima figura più…


Il nonno della Boschi, Licio Gelli, la Banca Etruria e la P2

Recentemente, mi è capitato per caso di rimettere mani negli atti della Commissione Parlamentare di inchiesta sulla P2 e, mentre cercavo altro, mi è capitato di leggere (Doc.XXIII n 2-ter/13 Vol XIII pp. 234 e segg) il verbale stenografico della seduta del 22 novembre 1983 dedicata all’audizione del generale Siro Rossetti del Sid e membro della Loggia P2 (in questo verbale indicato sempre come Rosseti, ma in altre parti della…


No Picture

Colpo di Stato #colpodistato

In Italia è in corso, ora, mentre tu leggi questo articolo, un colpo di Stato, non puoi più far finta di nulla. Non è il primo, potrebbe essere l’ultimo. In questi anni ci sono stati molti colpetti di Stato dall’adozione del Porcellum che ha creato un Parlamento di nominati dai partiti, all’uso indiscriminato dei decreti-legge che ha spossessato il Parlamento della funzione legislativa con il beneplacito del Presidente della Repubblica….



No Picture

Cina. Dietro il colpo di scena c’è un colpo di Stato?

Il golpe che non c’è stato ha fatto una vittima. Sotto i colpi di indiscrezioni e sospetti, è stramazzata l’opaca monotonia che accompagna la routine politica della Cina. Non era stata una cosa normale, in febbraio, la fuga dell’ex capo della polizia di Chongqing, Wang Lijun, in un consolato Usa. Inusuale pure la rimozione del suo ex mentore Bo Xilai, potente e ambizioso segretario del Partito di Chongqing, meno di…


No Picture

Al Pdmenoelle del risultato del referendum sull’acqua non gliene può fregare di meno!

“Segnalo che proprio in questi momenti stanno tentando il golpe sull’acqua per vanificare l’esito del referendum. Il Terzo Polo, mandante il PD, sta presentando la proposta di legge Bersani come emendamento alla normativa comunitaria. in pratica, dopo il referendum, la normativa nazionale decade, ed entra in validità quella comunitaria, che prevede o società in house dei Comuni o la gara, cui partecipano tutti. Guarda caso prorpio in questi giorni arriva…


No Picture

Siamo ad un metro dal golpe?

La realtà italiana è giunta ad un punto di non ritorno. La situazione che stiamo vivendo viene percepita in larga parte dell’opinione pubblica come una fase, virulenta, asprissima dello scontro politico. Non se ne percepisce, se non in pochi osservatori, la sua originale peculiarità che rende situazione non paragonabile a nessuna tra quelle vissute dal Paese. Si prospetta uno scontro aperto tra i poteri dello Stato che non ha precedenti,…