Fondo monetario internazionale

La cura FMI funziona anche in Ucraina: boom di donne che affittano l’utero per sopravvivere alla crisi

di Eugenio Cipolla Quando due anni fa gli emissari del Fondo Monetario Internazionale arrivarono a Kiev per l’ex repubblica sovietica doveva essere la svolta dopo il lungo e “poco democratico” periodo di governo filorusso. “La cura FMI funzionerà, sarà come il Piano Marshall”, dissero allora i dirigenti di Washington, appoggiati dal neo presidente Poroshenko e dall’allora premier Yatsenyuk. Da lì in poi il popolo ucraino ha dovuto subire durissime misure…


No Picture

Mister Cottarelli, dov’è finita la spending review?

Aveva promesso entro febbraio le prime proposte di tagli dei gruppi di saggi. Che fine hanno fatto? Tecnicamente parlando, è tutt’altro che scomparso. È sempre lì nel suo ufficio al piano nobile del ministero del Tesoro e chi lavora a Roma, attorno a via XX Settembre, ogni tanto lo si può incontrare in uno dei bar della zona a prendere un panino, perché asciutto com’è, non si abbandona certo a…


No Picture

L’importanza di controllare i movimenti di capitali e la timidezza del FMI

di Dani Rodrik E’ ufficiale. Il Fondo Monetario Internazionale ha approvato il controllo sui capitali legittimando l’utilizzo delle imposte e di altre misure di restrizione sui flussi finanziari transnazionali. Fino a poco tempo fa, l’FMI aveva spinto i paesi, ricchi e  poveri, ad aprirsi ai finanziamenti stranieri. Ora ha riconosciuto la realtà dei fatti, ovvero che la globalizzazione finanziaria può essere distruttiva e indurre a crisi finanziarie e a movimenti…


No Picture

2012, per la Grecia o la va o la spacca!

Il 2012 sarà l’anno che sancirà il destino della Grecia. Dopo i due piani di salvataggio organizzati da Fondo monetario internazionale, Banca centrale europea ed Europa negli ultimi 24 mesi non bastano. La ristrutturazione del debito, 365 miliardi di euro secondo le stime del Fmi, continua a subire ritardi. Troppe sono le svalutazioni richieste per i creditori privati, che vogliono lo stesso trattamento di quelli pubblici. La partita si gioca…