cinesi

Primarie sinistrate a Milano: non votano gli italiani? Votino i cinesi!

Le primarie del centro-sinistra a Milano che hanno incoronato candidato sindaco (e sindaco effettivo) Giuliano Pisa, alla fine del 2010, hanno visto la partecipazione di quasi settantamila cittadini (67.000, sembrerebbe). Molti, pochi? Pochetti, già allora, per una città con oltre un milione di abitanti, considerando che il cosiddetto centro-sinistra rappresentava “la metà del cielo” politico-amministrativo di allora. In più, il sindaco uscente era Letizia Moratti, del cosiddetto centro-destra, ormai sputtanata…


No Picture

Cinesi illegali a Prato, lo sapevano tutti

La giornalista Giannini, del programma Report, nel 2007 ha realizzato un servizio dal titolo “Schiavi del lusso”. La Giannini metteva in evidenza lo sfruttamento dei grandi stilisti: borse che in boutique vengono vendute a 440 euro  sono costate, con manodopera a nero, 28 euro. I cinesi di Prato realizzavano già da anni capi per grandi firme  e la giornalista commenta: “Gli operai vivono, mangiano e lavorano tutti insieme. Lui paga il vitto…


No Picture

La Cina è vicina, mooolto vicina!

Padova. Studio di un commercialista. La scenetta è ripresa da una videocamera nascosta. Un uomo e una donna, entrambi cinesi, ricevono una specie di pergamena. La donna apre la borsetta, guarda l’uomo, poi consegna un fascio di banconote. Sono 1.800 euro in contanti. E quei due cinesi, fra un paio di giorni, potranno aprire il loro minimarket a Porto Garibaldi, nella ricca provincia di Rovigo. Tutto avviene in un paio…


No Picture

“Tremonti è impazzito”

L’economista Mario Seminerio, di Phastidio.net, commenta con Giornalettismo le ultime notizie sui contatti fra Italia e Cina Da ieri girano strane notizie nel mondo economico, e oggi il Financial Times le sbatte in prima pagina: contatti personali, una riunione negli uffici della Cassa Depositi e Prestiti, fra una delegazione del ministero del Tesoro italiano e uno dei principali fondi sovrani cinesi che opera su scala mondiale. Insomma, contatti assolutamente rilevanti…


No Picture

Scontro di civiltà sulla Varsavia-Berlino

La costruzione dell’autostrada A2 doveva segnare lo sbarco del gruppo cinese Covec in Europa. Ma l’impresa  non ha tenuto conto di tutti i fattori in gioco e ha dovuto sospendere i lavori. A quanto pare questa autostrada non ha fortuna! Prima è stata rimandata la data di costruzione, finché il governo di Jaroslaw Kaczynski [2006-2007] ha deciso di affidarla a un investitore privato con una concessione di servizio pubblico. Poi…