CIA

Venezuela: l’autore dell’attacco golpista alle sedi governative è legato alla CIA

Attraverso un comunicato letto in diretta congiunta radiotelevisiva dal ministro per la Comunicazione e l’Informazione, Ernesto Villegas, viene segnalato che Pérez, è anche vincolato all’ex ministro venezuelano Rodriguez Torres il quale ha ammesso di aver avuto contatti con la CIA   Óscar Alberto Pérez, autore materiale dell’attacco golpista di matrice terroristica contro le sedi del Ministero del Potere Popolare per gli Interni, Giustizia e Pace, ed il Tribunale Supremo di Giustizia…


Macron, la Grecia e le notti di Mosca

La super vittoria di Macron tra l’esultanza della sinistra da salotto e pistolotto per tale risultato così come il glorioso cedimento di Tsipras ai nuovi drammatici tagli sociali imposti dalla troika ( vedi nota) affinché  i banchieri occidentali potranno speculare, mostra come la presa del potere oligarchico sulla società sia così forte che una “liberazione” è difficilmente ipotizzabile all’interno dell’ordine unipolare che affligge l’occidente. Paradossalmente la sovranità e dunque la cittadinanza politica…


Trump spaventa l’elite della guerra: deve morire come JFK

«Donald Trump è entrato in una “kill zone” politica : l’establishment statunitense si sta allineando per eliminarlo». Trump farà la fine di John Fitzgerald Kennedy. Solo che, stavolta, non serviranno pallottole vere: basteranno quelle, virtuali, “sparate” dai media , che rispondono agli ordini dello “Stato Profondo”, cioè il vertice finanziario, l’élite di Wall Street, il Pentagono e i suoi terminali di intelligence, Fbi e Cia. Lo sostiene il britannico Finian Cunningham, osservatore…


La guerra, Giovanna Botteri e i collegamenti mancanti

Fino a prova contraria, lo stipendio a Giovanna Botteri (RAI 3)  lo paghiamo noi, non la CIA. E allora, perché ci propone soltanto il punto di vista della CIA? di Pino Cabras Al Tg3 del 25 settembre, l’ennesimo servizio di Giovanna Botteri. Alla giornalista del Tg3 viene riservato un ruolo bizzarro: essere di fatto non la corrispondente da New York, ma dal Resto del Mondo, comunque via New York. Quel…


Anthony Lloyd, Giornalista Times: La CIA appoggia i miei rapitori in Siria

Un giornalista britannico rapito in Siria nel 2014, ha rivelato che è stato rapito dai ribelli sostenuti dalla CIA In un articolo pubblicato ieri, Anthony Lloyd, giornalista del Times che ha coperto il conflitto in Siria, ha annunciato di aver recentemente riconosciuto che lo ha sparato e rapito in un video dove si mostra i ribelli “appartenenti ad un gruppo sostenuto dalla CIA.” Secondo Lloyd, il rapitore lo prese in…


Il successo della Russia in Siria riconosciuto dal NYT

Un giornale USA, il New York Times, ha confermato il successo delle forze russe in  Siria e la supremazia di Mosca nella guerra per procura condotta dagli USA. ” La Russia ha vinto la guerra per procura, almeno per adesso”, ha precisato Michael Kofman, membro del centro di analisi Woodrow Wilsonen a Washington, lo ha sostenuto in un articolo pubblicato sul New York Times. Nel commentare circa i recenti episodi…


Gli americani preoccupati per i bombardamenti russi in Siria contro i propri mercenari addestrati dalla CIA

Il Pentagono ha espresso la sua preoccupazione per i recenti attacchi aerei fatti dall’aviazione russa contro le posizioni dei gruppi armati dell’opposizione appoggiati dagli USA (e dall’Arabia Saudita) Secondo Peter Cook, portavoce del Dipartimento della Difesa statunitense, i comandi militari USA, per mezzo di una videoconferenza, hanno manifestato che gli attacchi delle forze russe contro i gruppi armati dell’opposizione siriana erano stati previamente denunciati da un alto funzionario della Difesa…


Gravissime accuse della Russia sulla complicità della Turchia con l’ISIS con prove sulla fornitura di esplosivi

La Russia torna ad accusare la Turchia di fornire appoggio ai terorristi, affermando che il paese ottomano fornisce sostanze esplosive all’ISIS (Daesh in arabo) per la fornitura degli attentati terroristici che ultimamente hanno fatto strage in Siria ed in Iraq. L’Ambasciatore russo davanti all’ONU, Vitali Churkin, ha denunciato, con una lettera  diretta al segretario generale dell’ONU, Ban Ki-moon, e diffusa il Mercoledì, che questi materiali “sono ampiamente utilizzati per compiere…


Rivelato il collegamento tra Soros e gli attacchi sotto falsa bandiera ad opera della CIA

Il miliardario George Soros, importante finanziatore della campagna per le elezioni presidenziali di Hillary Clinton, ha avuto collegamenti con un attacco terroristico nella ex Cecoslovacchia. In un’epoca di attacchi terroristici sotto falsa bandiera, un documento della CIA riservato, risalente al febbraio 1987, rivela il collegamento del miliardario George Soros con un attacco terroristico in Cecoslovacchia, lo riporta il giornalista investigativo Wayne Madsen in un articolo pubblicato sul suo portale, Infowars….


La politica estera USA

di Thierry Meyssan La politica estera USA è oggi spesso contraddittoria, come si vede in Siria, dove le truppe addestrate dal Pentagono si battono contro quelle addestrate dalla CIA. Eppure è perfettamente coerente su due punti: dividere l’Europa con da un lato l’Unione europea e dall’altro la Russia; dividere l’Estremo Oriente con da un lato l’ASEAN e dall’altro la Cina. Perché, e la si può prevedere in anticipo? Per spiegare,…


La calma prima della tempesta Globale che si sta avvicinando

di  Pepe Escobar Una mggiore turbolenza sembra essere il nome del gioco per l’anno 2016. Tuttavia la attuale turbolenza può essere interpretata come la calma prima della prossima, che sarà una tempesta devastatrice geopolitica e finanziaria. Andiamo a verificare lo stato attuale del gioco atteraverso i dilemmi che affliggono i membri della Casa dei Saud, quelli della UE, del Brasile, della Russia e della Cina. Il petrolio e la casa dei…


Gli USA tentano di “asfissiare” la Russia di Putin ?

di Germán Gorráiz López Le informazioni filtrate attraverso Edward Snowden, circa il programma PRISM, avrebbero sciolto tutti gli allarmi nella CIA davanti al pericolo evidente di scoperchiare tutti i segreti inconfessabili ricavati dai sotterranei segreti dell’establishment. Putin avrebbe giocato con maestria le sue carte e dopo aver concesso a Snowden l’asilo temporaneo, egli è apparso davanti al mondo come campione della difesa dei Diritti Umani, diluendo progressivamente la sua immagine…


I punti chiave dell’omicidio di Hugo Chávez

L’avvocato, giornalista e analista Eva Golinger è tornata a parlare del possibile assasinio del presidente venezuelano Hugo Chávez, in un’intervista rilasciata alla rivista Counterpunch. Un tema molto rilevante in una fase dove tutti i governi socialisti e progressiti in America Latina sono sotto attacco. Venezuela e Brasile sono gli esempi più lampanti. Probabile assassinio di Chávez «Credo vi sia una forte possibilità che il presidente Hugo Chávez sia stato assassinato»,…


Reporter o Cia senza frontiere?

di Alessandro Bianchi In Italia si è parlato molto questo giovedì del solito rapporto sulla libertà di stampa presentato da RSF (reporters sans frontiers), che posiziona il nostro paese ad un livello basso, al 77°. Che in Italia si viva in un regime mediatico è noto e non dobbiamo tornare. Desta sorpresa tutto il resto. Quale valore dobbiamo attribuire a questa classifica e in generale a tutte quelle che partono…


La CIA coinvolta in una informativa circa l’invio di lanciamissili MANPAD in Siria

Un parlamentare russo ha spiegato che l’articolo riportato dal The Wall Street Journal ,circa il “Piano B” degli USA per la Siria se fallirà la tregua nel paese arabo, deve essere considerato come un “attacco informativo” Il giornale statunitense ha informato lo scorso Martedì che la CIA si sta preparando per inviare ancora più armi letali all’opposizione armata in Siria nel caso in cui dovesse fallire (come probabile) il cessate…


Washington può salutare lo scudo antimissile

F. William Engdahl New Eastern Outlook Gli statunitensi raramente eccellono negli scacchi quanto i russi. L’ultimo grande maestro mondiale di scacchi degli Stati Uniti fu Bobby Fischer all’apice nel 1971. Per lo più, negli ultimi decenni, Washington ha fatto affidamento su un’arrogante forza bruta, forza che le da il diritto d’imporre la sua agenda globalista che Michael Ledeen, un neo-conservatore, una volta chiamò fascismo universale. Il totale controllo assoluto di…


Clamoroso: Il capo delle spie dell’ELS (ribelli siriani) denuncia che la CIA sapeva del Daesh e ne fu complice

Il capo delle spie del denominato Esercito Libero Siriano (ELS), i “ribelli moderati” in Siria, ha rivelato che la CIA ignorò totalmente le informazioni che i suoi agenti fornirono circa il gruppo terrorista dell’ISIS (Daesh in arabo) nel 2013 quando il gruppo si costituì. Nel corso di una intervista esclusiva pubblicata il Martedì dal giornale Le Monde, l’agente incaricato dell’ELS,  con il nome chiave di “M”, ha detto di aver…


La guerra segreta dell’Occidente in Libia

I rappresentanti del governo riconosciuto a livello internazionale di Tobruq negano il coinvolgimento di forze speciali francesi nelle operazioni militari contro lo SIIL in Libia. In precedenza, l’informazione fu diffusa dai media francesi. Fonti militari libiche riferirono che soldati francesi avrebbero condotto “operazioni congiunte” contro lo SIIL a Bengasi assieme alle truppe del generale Qalifa Belqasim Haftar, ex-agente della CIA e comandante delle forze armate fedeli al governo di Tobruq….