cattolici

No Picture

E’ ufficiale, tramonta il sole cattolico sul parlamento italiano

Dopo decenni di “valori non negoziabili” adottati bipartisan dalle Camere, dalle urne esce una compagine politica in cui i cattolici avranno un peso al limite dell’ininfluenza. Molto c’è ancora da dire su questo voto, sullo tsunami grillino che ha travolto tutto, dalla protervia della cosiddetta sinistra (che da ieri non esiste più ufficialmente, anche per chi aveva ancora del prosciutto sugli occhi) alle ambizioni di Ingroia e Ferrando, Fini e…


No Picture

Elezioni, l’armata cattolica si è dissolta

Si è persa per strada la riscossa cattolica annunciata con squilli di fanfare a Todi. Sette mesi dopo non c’è traccia di ripresa bianca nel microcosmo variegato delle elezioni comunali e provinciali. Anzi, molti esponenti anonimi, volonterosi e “normali” del Movimento 5 Stelle si sono impadroniti di temi antichi del cattolicesimo di popolo: risparmio, partecipazione, taglio delle prebende, etica di una buona amministrazione. La Chiesa italiana si dovrà interrogare un…


No Picture

I cattolici sulle macerie del Pdl, per rifarlo completamente nuovo!

E’ questo lo scenario a cui guardano i vescovi italiani guidati dal cardinale Angelo Bagnasco, il porporato ligure di scuola siriana. A tre settimane dall’attesa assemblea generale, i vescovi hanno le idee chiare. I cattolici devono sfruttare quel che resta del governo Monti per lavorare alla rifondazione di un’area moderata riformista nella quale giocare un ruolo da protagonisti. E Bagnasco da dietro le quinte potrebbe spingere (basta anche una benedizione)…



No Picture

I “Cattolici sono Vivi” … si ce ne siamo accorti!

La parola profilattico nell’Italia del 2011 è ancora un tabù. Almeno lo è per la Rai e per il ministero della Salute, che da pochi giorni è guidato da Renato Balduzzi. Non bisogna pronunciarla nemmeno in occasione della giornata mondiale contro l’Aids. Che è stata celebrata ieri, con una serie di trasmissioni su Radio 1. Ebbene, i conduttori e le redazioni dei programmi coinvolti nell’iniziativa, mercoledì scorso, hanno ricevuto un’email…


No Picture

Governo Monti – Ministri tre poltrone per i cattolici

Michele, il fidatissimo chef ciociaro di Berlusconi, ha dovuto cucinare quello che resterà l’ultimo pranzo a Palazzo Chigi del Cavaliere per un ospite molto particolare: il più probabile successore del suo capo. Per due ore Mario Monti è stato ricevuto a Palazzo Chigi (e non a Palazzo Grazioli) da Silvio Berlusconi nel corso di un pranzo che è servito a chiarirsi le idee, spianare gli ultimi ostacoli verso la nascita…