ballottaggio

Il fronte atlantista della troika contro il Front National

Breve velina, questa. Come da me predetto il Front National francese non ha potuto conquistare neppure una delle tredici regioni d’oltralpe. Nel ballottaggio di oggi i meccanismi basati sulla paura e sulla menzogna, messi in atto dagli euroservi filo-atlantisti, hanno funzionato fin troppo bene. C’era da aspettarselo (e infatti almeno io me lo aspettavo). Anche queste elezioni, come le precedenti dipartimentali, segnano il ritorno alla grande di Sarkozy, che quando…


Argentina: l’«italiano» Macri è il nuovo presidente, battuto il candidato peronista

Nel ballottaggio gli argentini «hanno eletto un nuovo presidente, l’ingegnere Mauricio Macri, che ho appena salutato telefonicamente»: lo ha detto il candidato peronista Daniel Scioli, che ha così riconosciuta la sconfitta elettorale. «Oggi è una giornata storica, un cambio d’epoca che ci deve portare al futuro»: lo ha sottolineato il presidente eletto dell’Argentina, Mauricio Macri, nel “bunker” a Buenos Aires della coalizione “Cambiemos”, in quello che è stato il suo…


No Picture

Verso l’Italicum

I nodi dopo l’incontro Renzi-Berlusconi: premio di maggioranza e liste bloccate. I paletti di Alfano Matteo Renzi lunedì 20 gennaio ha presentato alla Direzione Pd la sua ipotesi di riforma della legge elettorale, messa a punto dopo l’incontro con Silvio Berlusconi di sabato 18 gennaio e le consultazioni con il vicepremier e leader di Ncd, Angelino Alfano. Queste le linee guida dell’ipotesi di Italicum, come è stato ribattezzato dai media…


No Picture

Oggi in Francia, domani in Italia. Chi ha votato per Marine Le Pen?

I sei milioni e mezzo di voti a Marine Le Pen sono stati un segnale inquietante. Un brontolio allarmante. Non solo per la Francia. Sensibili le borse europee. Queste hanno registrato ribassi consistenti anche se non proprio insoliti negli agitati tempi finanziari che stiamo vivendo. La società francese ha avvertito politicamente qualcosa di simile a una vibrazione, sul tipo di quelle intercettate dai sismografi sotto la crosta terrestre. Scosse di…


No Picture

Giovanardi choc: “Se vincono Pisapia e De Magistris, droga libera e matrimoni gay”

Continua la campagna del terrore indetta dal Pdl contro il candidato sindaco milanese del Pd e quello di Napoli Via libera ai matrimoni gay, droga libera e una civilta’ che rischia di sparire in pochi decenni. E’ quanto succederebbe a Milano e Napoli secondo il sottosegretario alla famiglia Carlo Giovanardi qualora Giuliano Pisapia e Luigi De Magistris diventassero sindaci. L’attacco dell’esponente Pdl e’ stato espresso attraverso il salotto televisivo KlausCondicio,…