Aleppo

Siria, la guerra pianificata dagli Usa nel 2006

Ogni sconfitta sul campo trascina con sé anche quella della narrazione che ha accompagnato la guerra: così non stupisce se le tesi dell’informazione occidentale, già poco credibili prima di Aleppo, si vadano via via sgretolando e adeguando mentre gli ufficiali Nato catturati  nelle ultime 2 settimane  (128 pare, escludendo quelli delle petro monarchie del Golfo, così ripartiti: 22 americani, 16 britannici, 21 francesi, 7 israeliani e 62 turchi) chiariscono il…


La liberazione di Aleppo: Svolta regionale e sconfitta degli Stati Uniti

Alla fine del 2016, al costo di tante giovani vite, le forze siriane hanno liberato la parte orientale della città di Aleppo, occupata dai terroristi sostenuti da NATO e sauditi da più di quattro anni. La liberazione di Aleppo, seconda città della Siria e antica meraviglia, rappresenta la peggiore sconfitta dell’aggressione di Washington guidata da 15 anni nella regione. Una ricolonizzazione efficace della regione, dall’Afghanistan alla Libia, sotto vari pretesti….


Strategia della tensione dopo la sconfitta di Aleppo

Quando anche le strategie informative più massicce cominciano a fare cilecca come avevo argomentato ieri (vedi qui ) non c’è niente di meglio che lasciar perdere la testa e puntare sulla pancia, sull’emotività più istintiva e sulla paura. Aleppo viene liberata dai “liberatori” sotto forma di tagliagole mercenari ed ecco che arrivano nel giro di 24 ore tre attentati: l’assassinio dell’ambasciatore russo in Turchia da parte di un poliziotto appena diplomatosi e salutato in…


Il ruolo degli Spetsnaz nella liberazione di Aleppo

Valentin Vasilescu, Reseau International 14 dicembre 2016 Liberando la strada del Castello a metà 2016, l’Esercito arabo siriano isolava 10000 terroristi nella parte orientale di Aleppo. Dopo cinque anni di guerra, l’Esercito arabo siriano sorprendeva per il livello di massima efficienza, accertata con l’operazione di liberazione della parte orientale di Aleppo. Alla base di questa efficienza c’è la notevole capacità di disorganizzazione dei gruppi mercenari islamisti guidati dalle forze per…


L’attacco a Palmyra e la vittoria ad Aleppo

Evgenij Satanovskij, VPK, 17/12/2016 – South Front L’11 dicembre, i terroristi dello “Stato islamico” (IS), vietato in Russia, costrinsero le truppe siriane a Tadmur, la storica Palmyra, a ritirarsi per la seconda volta catturando la città d’importanza storica mondiale, ma non così importante strategicamente, a meno che non si prenda in considerazione l’incrocio con la strada che conduce a Dayr al-Zur, assediata dallo SIIL da diversi anni, con le sue…


Aleppo, armi di disinformazione di massa

Nei mesi che è durata la battaglia di Aleppo non so quante volte è stato colpito “l’ultimo ospedale” da russi e siriani brutti e cattivi (quiun video imperdibile), non so quante foto di distruzioni  avvenute altrove e in anni lontani sono state riproposte come quelle dell’ultim’ora grazie a volenterosi informatori cui non fa eccezione il nomen omen Zucconi. Insomma l’occidente non ci sta a vedere andare in fumo i progetti americani…


Dietro alle bugie su Aleppo dei media occidentali

CONTRO LA DISINFORMAZIONE OCCIDENTALE CHE SOSTIENE I TERRORISTI TAGLIAGOLA La campagna mediatica è stata orchestrata alla perfezione: un martellamento quotidiano di menzogne che le persone, pur di buona volontà e con un certo spirito critico, arrivano a credere, non avendo una conoscenza diretta della situazione sul terreno. ‘Non possono mentirci tanto, sicuramente c’è del vero’ pensano. Se voi mentite, mentite e continuate a mentire, qualcosa delle vostre menzogne sarà creduto….


L’Esercito siriano riprende il controllo dei quartieri di Aleppo e la popolazione civile viene liberata

L’Esercito siriano ha ripreso il controllo di quasi la metà dei quartieri est di Aleppo, quelli che erano ancora occupati dai terroristi appoggiati dagli USA (Amministrazione Obama) ed Arabia Saudita e che tenevano in ostaggio la popolazione civile. Sono stati riconquistati e liberati dai terroristi ben 12 quartieri di Aleppo est, si tratta in particolare dei quartieri de Bayadin, Sheij Fares, Qadisiya, Haydariya, Sheij Qasr, Sheij Hodr, Yabal al-Badru, Sheij…


Hezbollah, strada per Gerusalemme passa da Aleppo

Domenica Hezbollah ha celebrato “Il Giorno dei Martiri” a Qusayr, in Siria, con una imponente parata che ha messo in mostra numerosi mezzi pesanti (anche carri M-60). I significati della manifestazione, che solitamente viene svolta a Beirut, sono precisi e costituiscono messaggi mandati a tutta la regione e, in particolare, ad Israele: 1) Hezbollah non è un semplice movimento di guerriglia, ma ha uomini e mezzi per condurre operazioni militari…


Le Navi russe si preparano ad attaccare i miliziani jihadisti ad Aleppo

Il gruppo navale da combattimento russo che si dirige alla Siria lancerà, a brevissimo termine, un attacco su larga scala contro i terroristi trincerati ad Aleppo. Il portale russo Gazeta.ru ha informato questo Martedì che il gruppo navale dell’Armata russa, che viene comandato dalla portaerei Almirante Kuznetsov, ed in cui figura l’incrociatore da battaglia a propulsione nucleare Piotr Veliki (Pietro il Grande), sta preparando un attacco su larga scala dal…


Delirio neo Ottomano di Erdogan : “Aleppo e Mosul appartengono alla Turchia”

Nel corso di una cerimonia per l’inaugurazione di una nuova istituzione educativa a Busra (Turchia),  il Sabato scorso, il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, ha vouto paragonare il modo in cui i siriani e gli iracheni sono stati espulsi dalle loro case dall’ISIS, alla vicenda storica con cui i turchi furono obbligati ad andarsene da entrambe queste città ed ha aggiunto che le città di Mosul e di Aleppo appartengono…


Incredibile dichiarazione del segretario NATO Stoltenberg

Imponente squadra navale russa verso la Siria, Nato “preoccupata” Stoltenberg:” se partecipa ad attacchi aumenterà sofferenze Aleppo” Bruxelles, 20 ott. (askanews) – Il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg si è detto “preoccupato” che il contingente militare della portaerei russa “Ammiraglio Kuznetsov” diretta verso la Siria possa unirsi agli attacchi sulla città di Aleppo. “Siamo preoccupati che la squadra navale della portaerei possa sostenere le operazioni militari in Siria, aumentando…


Oltre 8500 donne siriane in armi combattono ad Aleppo

Almeno 8.500 donne di Aleppo di sono unite alle Forze Armate della Siria per prendere parte alla guerra contro il terrorismo nella loro città assieme ai loro compagni maschi, come segnalano le fonti militari. “Queste volontarie, dopo aver ultimato il loro addestramento militare, si sono unite in quattro gruppi principali”, hanno riferito le fonti. “Un gran numero di donne soldato è stato schierato nelle prime linee del fronte contro i…


Washington e Londra annunciano possibili nuove sanzioni contro la Russia e la Siria per la crisi di Aleppo

Seriamente preoccupati per la prossima sconfitta dei gruppi terroristi sostenuti dai governi degli USA e del Regno Unito, i due ministri degli esteri dei rispettivi paesi, John Kerry e Boris Johnson, partecipando a Londra ad una riunione sulla Siria,  hanno tenuto un conferenza stampa nel corso della quale Johnson ha voluto sottolineare che “non bisogna diminuire la pressione sulla Siria e sul Governi di Al- Assad, della Russia e dell’Iran”….


War Zone. Continua inarrestabile l’avanzata dell’Esercito siriano e dei suoi alleati su Aleppo Est

Continua inarrestabile l’avanzata dell’Esercito siriano e delle Forze Popolari che hanno scatenato forti combattimenti contro i miliziani della coalizione terrorista di Yaish al Fatah nei distretti dell’Est, Sud e Nord Est della città di Aleppo, guadagnando terreno a spese dei miliziani jihadisti con l’appoggio dell’aviazione siriana e russa, secondo le informazioni delle fonti militari. L’Esercito siriano, con l’aiuto della Brigata di Al Quds (palestinesi) hanno attaccato i terroristi del gruppo…


Un senatore USA, Richard Black, denuncia le menzogne dei media occidentali sulla situazione di Aleppo

I media occidentali nascondono quello che davvero sta accadendo nella città siriana di Aleppo, come ha denunciato il senatore repubblicano Richard Black, che ultimamente ha viaggiato in Siria ed ha visitato la città. “Se leggiamo la stampa occidentale, si crea una forte impressione che ad Aleppo le forze governative e russe combattono contro la popolazione civile. Gli estremisti presenti che nella città non vengono neppure menzionati”. Quello che accade nella…


Se la regione di Aleppo viene riconquistata dall’esercito siriano, la guerra è finita e addio ai piani di Washington!

La verità, di per sè assolutamente evidente, è questa: se la regione di Aleppo viene riconquistata dall’esercito siriano, la guerra è finita e addio ai piani di Washington, (con Parigi e Londra in funzione di valletti) sulla sistemazione neocoloniale del medio oriente e delle zone petrolifere. Addio ai miliardi spesi per importare e armare terroristi raccolti un po’ dovunque, addio alle gite segrete di Mc Cain, agli altrettanto segreti stanziamenti del…


Perché il cessate il fuoco è fallito in Siria

di Thierry Meyssan Il pubblico occidentale si è entusiasmato per il cessate il fuoco russo-statunitense in Siria e ha creduto che avrebbe potuto portarvi la pace. Ciò significa non avere alcuna memoria dell’inizio della guerra né capire a quale posta in gioco conduce. Spiegazioni… Il cessate il fuoco in Siria ha tenuto solo per la settimana dell’Eid. Era l’ennesima dopo la firma della pace tra gli Stati Uniti e la…