africa

Matteo affonda nel Mediterraneo

Le flebili proteste dello sgoverno Gentiloni per l’assenza di qualsiasi sostegno europeo nell’affrontare la migrazione e persino la minaccia di bloccare l’ingresso nei porti ai pescherecci di carne umana delle ong, hanno avuto conseguenze estreme per il mondo contemporaneo, ossia lo spuntare di qualche verità rimasta nascosta: sia la Bonino rimasta silente fino a pochi giorni fa, sia Mario Mauro ex ministro della difesa del governo Letta, hanno rivelato che…


Come leggere i nuovi attentati ad Ankara ed in Costa d’Avorio

A poche ore di distanza, un’auto imbottita di esplosivo si schianta contro un tram ad Ankara, facendo decide di morti ed un commando armato di kalashnikov sbarca all’improvviso su una spiaggia ivoriana e massacra i turisti che trova. La singolare coincidenza di tempi farebbe pensare ad attentati coordinati fra loro, ma così non è (o, per lo meno, non ci sono elementi di sorta che lo facciano pensare), si tratta…


La risorsa dello Stato Islamico è il petrolio: di fatto è il nono produttore dell’OPEC

di Alfredo Jalife Rahme La recente tragedia degli ostaggi nel Mali, che ha avuto il suo impatto su sette frontiere (molte ex colonie della Francia) è un segnale di destabilizzazione del Sahel e del Nord Africa – che rifornisce di idrocarburi il sud dell’Europa -, assieme all’eco degli attacchi terorristici di Parigi/Saint-Denis, concretizza lo scenario di Michael Maloof, descrittto già da quasi tre anni. Maloof era un esperto del Pentagono,…



No Picture

Se l’Italia vuole riagganciare il Mondo

Una prospettiva delle scelte di partnerships strategiche che l’Italia deve affrontare per rilanciare il suo ruolo da protagonista in Europa.   La carta evidenzia l’importanza delle relazioni  con la Russia, per l’approviggionamento energetico, e con Spagna, Francia e Turchia per il rafforzamento dell’asse euromediterraneo. I paesi del nord Africa sono rappresentati con differenti colori secondo il grado di instabilità presente al loro interno. La politica di vicinato con il Medio…


No Picture

Il Mozambico vola: Riccardo mediò, l’Eni incassa

La corona è arrivata dalle mani della Bibbia degli affari esteri, la rivista americana Foreign Policy: il nuovo “petro-state” si trova in Africa ed è il Mozambico. Mentre la madrepatria arranca sotto i colpi del debito e della bassa crescita, per l’ex colonia portoghese, proprio come per l’Angola – altro possedimento di Lisbona – si prospetta un futuro roseo, con un’impennata del Pil del 7,5 per cento nel 2012, secondo…



No Picture

La Cina alla conquista del mondo

Il metodo con il quale la Cina si riprende il mondo è identico a quello sperimentato, con successo, in Africa: investimenti in infrastrutture utili a facilitare la penetrazione di merci, aziende, risorse umane, istituzioni finanziarie. Il copione si ripete nei paesi dell’Est Europa, ma anche del Nord Africa e in America latina: si comprano porti, si partecipa agli appalti per autostrade, si aprono filiali di banche cinesi a sostegno delle…


No Picture

“Visti dall’estero” – Mafia mette in fuga museo italiano!

Il CAM_Casoria Contemporary Art Museum vuole trasferirsi a Berlino. Il direttore del museo della zona di Napoli chiede “asilo politico” in una lettera ad Angela Merkel. Il museo subisce minacce dalla mafia da due anni. I problemi sono iniziati con un’esposizione sull’Africa, in seguito all’assassinio dei sei ghanesi a Napoli. La camorra, che viene sospettata dei delitti, ha cercato di far annullare l’esposizione con minacce telefoniche. Ma il direttore Antonio…


No Picture

Africa, una generazione in fuga!

Al confine tra Libia e Tunisia sono ammassati più di 120.000 profughi. Il ministro Maroni lancia l’allarme Un’intera generazione in fuga dalla Tunisia, ma anche controlli pressoche’ azzerati che rischiano di far ripartire una massiccia ondata di sbarchi sulle coste italiane e quindi europee. Senza dimenticare l’emergenza umanitaria delle circa 120 mila persone ammassate lungo il confine libico-tunisino. “Lo scenario peggiore tra quelli possibili prevede movimenti di 200 mila persone…