Afghanistan

“Effetti collaterali” della guerra in Afghanistan: una generazione di bambini trasformati in tossicodipendenti

“Quello che è successo in Afghanistan negli ultimi 13 anni è stato il fiorire di un narco-stato che è davvero senza pari nella storia”   Uno dei tanti lasciti catastrofici della guerra più lunga nella storia degli Stati Uniti è che l’Afghanistan produce il 90% dell’oppio mondiale. Come con la maggior parte del mondo, i più vulnerabili pagabi il prezzo più pesante della guerra, e il paese ha dovuto affrontare…


Infuriano le critiche alla Merkel per la sua politica di accoglienza ai rifugiati

Quello che è successo a Colonia, sulla prima pagina di tutti i grandi media mercoledì, complica il compito della cancelliera in questo inizio di anno, quando sono crescenti i timori nell’opinione pubblica per il flusso registrato dell’ondata di migranti che arrivano dalla Siria, Iraq o Afghanistan e i dubbi circa la capacità della Germania di riuscire a integrarli nel paese. La Polizia locale, il mercoledì, ha riferito alla AFP che…


No Picture

Droga, in Afghanistan soldati-trafficanti. La storia dimenticata della parà italiana

Secondo l’Onu per l’oppio è stato un anno di produzione record, anche nella zona di Kabul, sotto il controllo delle truppe Nato. In Italia è finita in nulla l’inchiesta militare partita dal caso di Alessandra Gabrieli, militare della Folgore diventata tossicodipendente e spacciatrice dopo la missione. Indagini simili sono state insabbiate in Canada e Regno Unito   Ci sono storie che qualcuno preferisce dimenticare. Come quella dell’ex caporalmaggiore Alessandra Gabrieli:…


No Picture

Ma che ci stiamo a fare in Afghanistan?

Siamo arrivati alla cinquantunesima vittima italiana. Cinquantuno giovani e meno giovani  italiani morti nelle desolate lande afghane. Con qualche difficoltà, data l’inesistenza di elenchi ufficiali in rete, ho proceduto alla ricostruzione dell‘elenco delle vittime, una nell’ambito della missione USMA e e le altre cinquanta in quello della missione ISAF: Carmine Calò, Giovanni Bruno, Bruno Vianini, Manuel Fiorito, Luca Polsinelli, Carlo Liguori, Giuseppe Orlando, Giorgio Langella, Vincenzo Cardella, Lorenzo D’Auria, Daniele Paladini,…


No Picture

Afghanistan: 17 civili uccisi e bruciati da un soldato americano in preda a un raptus!

È di 17 civili uccisi il bilancio della strage compiuta da un soldato americano in preda a un raptus nella provincia di Kandahar, nel sud dell’Afghanistan. Il militare ha sparato casa per casa e il bilancio non è ancora stato confermato dall’Isaf che finora ha soltanto dato notizia di «un incidente che ha causato vittime civili». Dopo la strage il militare è rientrato e si è consegnato ai commilitoni che…


No Picture

La cultura dello sciacquone

La cultura superiore. Piscia sui cadaveri dei nemici uccisi, piscia sui prigionieri, dopo averli denudati, derisi, fotografati, portati in giro in carriola per renderli più ridicoli, piscia sui loro simboli religiosi. Pisciano i soldati della cultura superiore, quasi spurgo simbolico del marciume del mondo cui appartengono, ma non sanno più combattere. Per questo il più potente, moderno, sofisticato, tecnologico, robotico esercito che abbia mai calcato la scena, dopo dieci anni…


No Picture

L’Europa disarmata di fronte alle crisi

L’intervento in Libia ha dimostrato che i paesi europei non hanno mezzi all’altezza delle loro ambizioni e sono condannati a perdere credibilità in una regione di importanza strategica. Per questo devono coordinare i loro programmi di difesa. È stato un americano a dirlo apertamente. Robert Gates [il segretario alla difesa statunitense] ha dichiarato di recente che la maggior parte dei paesi europei non partecipa alle operazioni di sostegno all’insurrezione libica,…