Referendum

Spacchettare i referendum: una proposta stupida!

Nello schieramento ostile alla riforma costituzionale Renzi-Boschi, si sta facendo strada la proposta di “spacchettare” il referendum in cinque o sei quesiti “omogenei”, dato che la riforma tocca vari punti della Costituzione. Si tratta di una proposta stupida, incostituzionale, e di un errore politico grossolano. Dell’incostituzionalità diremo a parte, in altro articolo, qui ci occupiamo degli aspetti politici.   In primo luogo, occorre capire che qui non si tratta di…


Cosa cambia con la nuova Costituzione?

Dal superamento del bicameralismo perfetto, al nuovo sistema per l’elezione del presidente della Repubblica. Piccola guida alle novità introdotte con il ddl Boschi.  I senatori eletti con i consiglieri regionali. Solo 100 ma con l’immunità. Aumentano le firme per i referendum abrogativi e per le leggi di iniziativa popolare. Cambiano le regole per i 5 giudici costituzionali, scelti separatamente da Camera e Senato. Abolito il Cnel La novità principale è…


Il referendum è perso, ma il risultato fornisce diverse sorprese

Il Referendum è stato perso e Renzi incassa un successo. Inutile negarlo, ma il giovanotto fiorentino farebbe bene a non essere troppo trionfalista. L’uomo ha un comportamento curioso: prima di una consultazione amministrativa o referendaria si affanna a spiegare che si tratta di un quesito settoriale, limitato, locale, senza portata politica generale, comunque vada. Dopo, quando arrivano i risultati, se gli sono sfavorevoli, conferma che si è trattato di una…


Che miseria politica Napolitano, non dategli retta

IL SENATORE A VITA GIORGIO NAPOLITANO DIVENTA ASTENSIONISTA di Giorgio Cremaschi Giorgio Napolitano è oggi senatore a vita. Dall’alto di uno scranno che si conserva senza bisogno di alcun voto si dovrebbe avere più rispetto per quei poveri cittadini che invece sono costretti ad usare il voto per farsi ascoltare. Ma Giorgio Napolitano, che durante la sua presidenza ha picconato la Costituzione della Repubblica in modo devastante, non ha certo…


Al referendum sulle trivellazioni cosa votano i partiti?

Il PD è per l’astensione ma la minoranza andrà a votare; tutte le opposizioni sono per il sì, dal M5S a SEL alla Lega Il referendum sulle trivellazioni è previsto per domenica, il 17 aprile. Il referendum non riguarda le nuove trivellazioni, ma gli elettori italiani potranno votare per decidere se vietare il rinnovo delle concessioni estrattive di gas e petrolio per i giacimenti esistenti entro le 12 miglia dalla…


Si al Referendum sulle trivelle, contro il comitato d’affari di Palazzo Chigi

Domenica prossima voteremo sulla legge che consente le trivellazioni al largo delle nostre coste. Bloccare le trivellazioni è una misura di buon senso e già per questo motivo è auspicabile una vittoria del Si. In primo luogo esiste il fondato dubbio che, non sempre ma a volte, lo sfruttamento di gas e petrolio a quelle profondità può provocare movimenti tellurici ed è per lo meno disonesto l’atteggiamento dei mass media…


Referendum: le battaglie in arrivo

Sta per aprirsi una stagione di scontri referendari fitta di appuntamenti: – il 17 aprile pv ci sarà il referendum sulle trivellazioni petrolifere al largo delle acque territoriali (qui un ottimo prospetto informativo), soprattutto nell’Adriatico; a fine ottobre ci sarà il referendum istituzionale sulla riforma renziana della Costituzione; nel mese prossimo dovrebbe partire la raccolta delle firme per altrettanti referendum su legge elettorale, legge sulla buona scuola, Job act. Invito…



Referendum trivelle 17 Aprile: IO voterò

di G.Cirillo Nonostante la disinformazione o sottoinformazione fornita da partiti e media di regime, il 17 Aprile, per chi ancora non lo sapesse, si svolgerà un referendum. Purtroppo la maggior parte delle persone che affronta gli argomenti alla base del referendum lo fa in maniera ideologica, da tifoso, con moltissimi pregiudizi e senza una minima riflessione. Scopo di questo articolo è invece cercare di invitare il lettore a decidere seconda…


Trivelle, il governo sabota il referendum

A quanto pare non sono sufficienti morti di cancro, catastrofi, incidenti, per persuadere della necessità di tutelare ambiente, territorio e salute. E non basta nemmeno un pronunciamento popolare, se a ondate ricorrenti governi in carica decidono che è tempo di tradirlo. Se, a distanza di cinque anni , il governo tramite i suoi fedeli tutori in parlamento, cancella il voto di 26 milioni di italiani che vollero l’abrogazione del decreto…


Il 17 aprile si terrà il referendum sulle trivelle per i giacimenti petroliferi nel Mar Adriatico

I promotori chiedono di cancellare la norma che consente alle società petrolifere di cercare ed estrarre gas e petrolio entro le 12 miglia marine dalle coste italiane senza limiti di tempo. Secondo quanto sostiene Greenpeace, le trivelle sono una grave minaccia per i mari e condannano l’Italia alla dipendenza dalle fonti fossili: un favore alle lobby del petrolio che espone a rischi enormi economie importanti come il turismo e la…


Al Referendum votiamo NO! Accettiamo la sfida: a casa Renzi e la sua controriforma

Non so se abbia ragione questo articolo (Sondaggi politici: referendum costituzionale, NO in vantaggio, Newspedia). E i media insabbiano tutto o invece siano più giusti i sondaggi dati nelle TV che vedono il SI in vantaggio in un mare di indecisi. So però che il referendum confermativo sulla controriforma costituzionale di Renzi e Verdini è la scadenza in assoluto più importante che abbiamo di fronte. E non possiamo permetterci disinformazione e…


No Picture

Formigine – Il MoVimento incontra il Difensore Civico!

Avendo preso atto che nello Statuto del nostro Comune incredibilmente non è presente il “Regolamento Attuativo”, (cioè un regolamento che definisca come si deve svolgere un Referendum Comunale), abbiamo preso appuntamento Martedì 19 Luglio con il Difensore Civico per fare un po’ di luce su questa omissione. Nel dettaglio, i cittadini Formiginesi non sanno quante firme devono raccogliere per proporre un referendum, e non sanno quant’è il quorum che decreti…


No Picture

Referendum … il giorno del Quorum, unica nota stonata… Bersani!

Il giorno degli scrutini dei Referendum, mentre Bossi e Berlusconi si svegliavano dal loro viaggio di nozze e si rendevano conto che i loro elettori non li stavano più seguendo, appena è stato chiaro che il Quorum era stato raggiunto, in perfetto stile “vecchia politica”, si sono susseguiti una serie di “personaggi” che in rassegna, hanno voluto mettere sullo straordinario evento, il loro improbabile “cappello” politico. Il triunvirato del terzo…


No Picture

Referendum, Rete batte Tg !

I quattro referendum hanno raggiunto il quorum. Le giustificazioni si sprecano: “L’emozione dopo la tragedia del Giappone”, oppure, “Un voto contro B. e le sue leggi”. Ognuno ha il diritto di dare la propria versione, un fatto, però, è certo: si è modificato il rapporto tra i cittadini e la tv. Con i referendum è stata smontata l’ultima indagine Istat: oltre il 60% degli italiani si informa attraverso i Tg…


No Picture

Referendum, quelli che salgono sul carro del vincitore

Il successo clamoroso dei quattro quesiti sulla tutela dei beni comuni fa gioire tutti, anche chi li ha sempre contrastati I quattro referendum sui beni comuni sono stati uno dei più significativi successi dei cittadini organizzatisi in modo spontaneo. Tra i partiti solo l’Italia dei Valori, e anche il Movimento di Beppe Grillo, li hanno appoggiati con convinzione sin dalla fase iniziale, la più difficile, vista l’elevata diffidenza con la…