Ministero della difesa russo: i ribelli ‘moderati’ (armati dagli Stati Uniti e Ue) hanno usato gas nervino ad Aleppo

I ribelli siriani – coloro che in occidente vengono definiti “moderati” anche se combattono spalla a spalla con al-Nusra (Al-Qaeda) e che vengono finanziati e armati da Wasghinton e l’Unione Europea – sono responsabili di un attacco con il gas nervino (arma chimica) contro la popolazione di Aleppo. Lo denuncia il Ministero della Difesa russo.

“Il 2 agosto 2016 alle ore 19 e 05 i militanti del gruppo Harakat Nour al-Din al-Zenki, considerato da Washington come ‘opposizione moderata’, hanno lanciato materiali tossici dal quartiere Sukkari verso la parte orientale di Aleppo”, si legge nella nota che conclude come il territorio è sotto il controllo dei ribelli e che i proiettili sono stati sparati verso la “zona residenziale” del quartiere Salah-Eddin.

Mosca ha già informato Washington dell’uso delle armi chimiche lunedi, secondo la ricostruzione costruita dal tenente generale Sergey Chvarkov, a capo del Centro di riconciliazione in Siria.

Nella dichiarazione, il funzionario ha aggiunto che i terroristi nella zona ostacolano gli sforzi degli abitanti di cercare di fuggire nella parte orientale della città. “I terroristi stanno cercando di evitare che la popolazione fuggano nella parte orientale della città di Aleppo, minacciando di sparare i civili o eseguirli pubblicamente. Ci sono rapporti che i bambini e le donne sono trasformati in kamikaze per compiere atti terroristici “, ha dichiarato Chvarkov.

Syria Press riportava la notizia, citando fonti siriane, dalla mattina scrivendo:

Aleppo. I ribelli moderati appoggiati dagli USA uccidono 10 persone in un attacco con gas nervinoIeri, il centro storico di Aleppo è stato sottoposto ad un attacco con gas nervino da parti dei “ribelli moderati”. Le sostanze tossiche sono state utilizzate nella zona di Piazza Sahet Aumit.
Secondo le prime informazioni, l’attacco è giunto dalla zona di Bab al-Hadibo e messo in atto dal gruppo appoggiato dagli USA, Nour al-Din al-Zinki.
Presumibilmente è stato usato iprite o gas nervino. Il numero di morti per avvelenamento si attesta almeno a 10, 20 i feriti.

Be the first to comment on "Ministero della difesa russo: i ribelli ‘moderati’ (armati dagli Stati Uniti e Ue) hanno usato gas nervino ad Aleppo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam