La Cittadella romanica non si deve cementificare

Su segnalazione di alcuni residenti – spiega Marco Giovanelli – non avendo letto assolutamente nulla sui giornali locali, siamo venuti a conoscenza in modo del tutto fortuito dell’incredibile scoperta archeologica avvenuta in questi giorni presso la Pieve di Colombaro. Con alcuni Cittadini ed Attivisti del movimento 5 stelle, ci siamo dunque tempestivamente recati in loco.

Quello che si è rivelato davanti ai nostri occhi è qualcosa di davvero incredibile! Una vera e propria cittadella romanica. Un museo a cielo aperto da valorizzare, tutelare e restituire alla cittadinanza.

Vista la storicità, il valore artistico e l’entità del ritrovamento, ci saremmo aspettati per condividere con l’intera comunità formiginese dello storico rinvenimento almeno una conferenza stampa congiunta del Sindaco, dell’Assessore competente in materia e della Soprintendenza ai beni culturali.

Marco Giovanelli M5S Formigine

Qualche residente ha sollevato il dubbio che forse non si vuole dare troppo risalto al ritrovamento per non bloccare eccessivamente i lavori della ditta che ha vinto l’appalto, ci auguriamo invece che il Sindaco faccia richiesta urgente agli organi competenti affinché sul sito venga apposto al più presto un vincolo di tutela storico artistico.

In attesa di sviluppi e per conoscere nel dettaglio come stanno le cose, questa mattina abbiamo depositato un interrogazione con carattere di urgenza, per chiedere se prima di effettuare gli scavi, sono stati realizzati sondaggi preventivi, se la ditta in questione è abilitata alla validazione archeologica per le opere pubbliche, se si è offerto supporto logistico di sorveglianza e custodia del sito.

Inoltre rilevato che si tratta di un agglomerato edilizio ordinato e non temporaneo, se si è provveduto ad informare tempestivamente la commissione ai beni culturali?

Infine abbiamo chiesto al Sindaco cosa intende fare ora che si è ben compreso l’entità della storico rinvenimento. Intende forse coprire il tutto come purtroppo in passato è già stato fatto all’interno del prezioso castello di Formigine o è più lungimirante di chi l’ha preceduta ed intende restituire ai formiginesi questo museo a cielo aperto?

In attesa di ricevere risposte a queste domande, invitiamo tutti i formiginesi a recarsi personalmente a Colombaro per rendersi conto dell’entità del Museo di cui presto potrebbe fregiarsi Formigine sempre che l’Amministrazione non decida di coprire il tutto con una gittata di cemento.

 

 CLICCA E SCARICA INTERROGAZIONE

Gruppo Consiliare MoVimento 5 stelle Formigine

Be the first to comment on "La Cittadella romanica non si deve cementificare"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam