Fidel ad Obama: “Non abbiamo bisogno che l’Impero ci regali niente. Cuba non dimentica”

A pochi giorni dalla visita a Cuba di Barack Obama, storica perché gli Stati Uniti si sono piegati a sedersi da pari con l’isolotto,  parla Fidel Castro. Il leader maximo della rivoluzione ha pubblicato una dura critica al discorso televisivo che il presidente Usa ha tenuto dal Grande Teatro de L’Avana. E lo ha fatto attraverso un suo editoriale su Granma dal titolo “El hermano Obama”

L’articolo si conclude con un monito preciso: “Non abbiamo bisogno che l’impero ci regali niente”.

Dopo aver definito “mieloso” il discorso di Obama, Fidel ha dichiarato: “Si suppone che ognuno di noi avrebbe potuto essere vittima di un infarto nel sentire queste parole del presidente Usa”.

E ancora: “Nessuno si illuda che il popolo di questo nobile e disinteressato Paese rinuncerà alla gloria e ai diritti, alla ricchezza spirituale che ha guadagnato con lo sviluppo dell’educazione, la scienza e la cultura”.

E infine: “Siamo capaci di produrre gli alimenti e le ricchezze materiali di cui abbiamo bisogno, grazie allo sforzo del nostro popolo: non abbiamo bisogno che l’impero ci regali niente”.

Be the first to comment on "Fidel ad Obama: “Non abbiamo bisogno che l’Impero ci regali niente. Cuba non dimentica”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam