Spagna, governo 2016: ultime notizie. Sanchez verso investitura? Firmato accordo Psoe-Ciudadanos

Continua il difficile lavoro di Pedro Sanchez a caccia di alleanze che possano permettere la sua investitura e la formazione di un governo. Negli ultimi giorni il leader socialista ha portato avanti, in parallelo, trattative con Podemos e con i centristi di Ciudadanos.

La notizia del giorno è la firma dell’accordo tra Psoe e Ciudadanos, avvenuta nel Congreso davanti alle telecamere. La direttiva del partito di Albert Rivera ha annunciato che voterà sì all’investitura di Sanchez. Tra i punti dell’accordo siglato (“accordo riformista e progressista“) c’è il limite a due mandati dei parlamentari, la riduzione della pressione fiscale per la classe media, ma anche un netto “no” al referendum sull’indipendenza della Catalogna.

Il rebus governativo non arriva certo ad una soluzione dopo quest’accordo: Pablo Iglesias, l’altro potenziale alleato del Psoe, non vede di buon occhio l’asse Sanchez-Rivera (soprattutto lo stop sulla Catalogna) e quindi, senza un ulteriore accordo, non appoggerà l’investitura del socialista. Le prossime ore saranno ancora dense di trattative.

In questo quadro rimane isolato Mariano Rajoy: il presidente uscente oggi in un’intervista tv ha detto che il patto Psoe-Ciudadanos “non serve a niente“, ha ribadito che l’unico accordo positivo per il paese sarebbe quello tra PP, Psoe e Ciudadanos e ha riconosciuto che l’ipotesi al momento più plausibile sia quella del ritorno alle urne a giugno.

Il calendario del Congreso, la Camera spagnola, prevede martedì 2 marzo il primo voto di investitura a Sanchez (maggioranza assoluta) e sabato 5 marzo il primo voto in cui basterà la maggioranza semplice.

Via

Be the first to comment on "Spagna, governo 2016: ultime notizie. Sanchez verso investitura? Firmato accordo Psoe-Ciudadanos"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam