Bersani che figuraccia! Il tribunale da ragione all’ex segretario provinciale del PD, Nicola Tremante

1 – Incredibile a Napoli: il Tribunale sospende il commissariamento della Federazione Provinciale del Pd, affidato ad Andrea Orlando, bersaniano responsabile nazionale Giustizia, accogliendo almeno in parte il ricorso presentato dall’ex segretario provinciale Nicola Tremante, sfanculato dopo il caos primarie dello scorso anno ! Bersani spedì Orlando sotto ‘o Vesuvio ma a quanto pare, almeno secondo questa prima decisione, senza rispettare le regole. E adesso? Tremante tornarà a fare il segretario in attesa del congresso? Ci sarà un ricorso della segreteria nazionale del Pd? Ah saperlo…

2- Ugo Sposetti, ex tesoriere Ds, è incazzato come una iena. Da Napoli gli stanno rompendo i Maroni con la storia di un pugno di ex assessori, sindaci e così via che, già dipendenti e funzionari dei Democratici di Sinistra, dopo aver terminato i rispettivi periodi di aspettativa per motivi istituzionali, non sono tornati al lavoro e sono stati licenziati. E ora che vogliono?

Contestano il licenziamento e chiedono soldi per gli stipendi arretrati, dalla data del licenziamento ad oggi, per centinaia di migliaia di euro! Uno di loro (Luca Stamati, ex assessore provinciale) stando agli spifferi capitolini avrebbe addirittura fatto causa ai Ds. L’ex assessore della Iervolino, Nicola Oddati, sarebbe invece andato di persona da Sposetti per risolvere bonariamente la questione. Risultato? “Ma che volete? Non c’è una lira, non c’è più manco il partito!” avrebbe tuonato Ugo…

3- Quando si dice avere un buon curriculum: indovinate chi è il nuovo Capo del Dipartimento della Salute e delle risorse naturali della Regione Campania, nominato pochi giorni fa dal Presidente Stefano Caldoro? Mario Morlacco! Trattasi dell’ex Direttore Generale dell’Agenzia Regionale Sanitaria della Regione Puglia, indagato dalla Procura di Bari nell’inchiesta sulla sanità pugliese che vede come attore protagonista l’ex assessore Alberto Tedesco e che coinvolge altri 46 tra politici, dirigenti dell’assessorato alla Sanità e imprenditori, accusati a vario titolo di corruzione, concussione, truffa, abuso d’ufficio, falso, peculato, estorsione e rivelazione del segreto d’ufficio.

In particolare Morlacco, secondo l’accusa, in concorso con Tedesco e altri, avrebbe contribuito a far concedere convenzioni a strutture sanitarie che non ne avevano i requisiti “con artifizi e raggiri consistiti nella illecita precostituzione di un titolo legittimante alla contrattazione con l’Asl di Bari”. L’avviso di conclusione delle indagini a carico dei 47 indagati è dello scorso 30 marzo: due settimane dopo è arrivata la nomina di Morlacco da parte di Caldoragistris. Avviso ai contribuenti campani: se volete tutti i dettagli sulle accuse rivolte al vostro nuovo capodipartimento della Salute, ecco l’avviso di conclusione indagini della Procura della Repubblica barese. Lo avrà letto Caldoro prima della nomina? Ah saperlo…

4- Zitto, Palma! Il commissario regionale Pdl sta sulle sfere ai “caldoriani”. E si becca un cetriolo via sms: la riunione in programma domani, che doveva servire per stringere nell’angolo il Governatore e costringerlo ad ascoltare le richieste dei Patonza’s campani, è stata rinviata perché Berlusconi in persona ha ordinato di aspettare le elezioni amministrative prima di sganciare altre bombe sul Caldoragistris terzopollizzato.

Nittonapalm nella “sconvocazione” ufficiale inviata ai dirigenti pidiellini, ha però scritto che il rinvio è dovuto all’assenza del presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli che “non potrà partecipare alla riunione indetta per il 21 aprile 2012 in quanto impegnato all’estero”. Una scusa per il dietrofront? Pare di sì.

Il buon Cirielli, che con Nitto non ha un buon rapporto, ha inviato al commissario (e in modo maliziosetto per conoscenza ad altri Banana Boys) un sms che sta facendo scompisciare gli antiPalma. Eccolo per Dago! “Caro coordinatore – scrive Cirielli – apprendo dall’estero che vorresti rinviare la riunione del 21 per la mia assenza. Ancora una volta dimostri una lungimirante correttezza politica e partitica, che è a dir poco disarmante. Voglio informarti che rientro sabato mattina prestissimo per cui posso essere regolarmente presente, grazie”. Nitto, inventane un’altra….

 

 

Carlo Tarallo

Be the first to comment on "Bersani che figuraccia! Il tribunale da ragione all’ex segretario provinciale del PD, Nicola Tremante"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam