Avigliana, i No Tav fanno fuori Sel

Vendoliani esclusi dalla lista che fa capo a Patrizio. Lo ha deciso il comitato elettorale costituito dalla Mattioli. Dietro il blitz la regia dei grillini. Curto rischia un netto ridimensionamento

Uno smacco così, il leader torinese di Sel Michele Curto non se lo sarebbe mai aspettato. L’imponderabile è accaduto ad Avigliana, in riva ai laghi, nel centro più rappresentativo della Valsusa a sottoporsi alle urne. Il suo candidato, Renato Rocci, è stato escluso dalla lista No Tav che sosterrà il candidato sindaco Angelo Patrizio. Lo ha deciso il comitato elettorale creato dall’attuale primo cittadino Carla Mattioli in vista delle elezioni. Un’assemblea deputata a scegliere i candidati e composta da tutto il milieu politico aviglianese, ma non solo. Con il passare del tempo è stato il Movimento 5 Stelle a ottenere un’altissima rappresentanza all’interno dell’organismo che conta oggi oltre 100 militanti e rischia di diventare incontrollabile. Se ne sono accorti bene tutti coloro che fino a pochi giorni prima della decisione stringevano patti e accordi con Mattioli e soci, senza sapere che la loro creatura stava ormai diventato cosa autonoma rispetto a loro. E così, alla fine, i vendoliani non saranno rappresentati né da una parte né dall’altra.

E dire che questo appuntamento era stato pianificato in ogni particolare: Proprio Rocci – passato nel dicembre scorso dal Pd (area Franceschini) a Sel – era stato la testa di ponte attraverso la quale Curto era riuscito a mettere insieme 20 tessere di Sel e costituire un circolo in città, escludendo, di fatto, il suo predecessore Antonio Ferrentino dalle trattative elettorali. Proprio Curto che con la sua vittoria in seno al partito aveva portato Sel sulle barricate in tema di alta velocità e non solo, lui che in Valsusa a pontificare contro la Torino-Lione ci portò addirittura Nichi Vendola. Insomma, uno schiaffone in pieno volto che ne indebolisce fortemente la figura politica, in particolare all’interno del cariegato fronte No Tav. Ora il pallino sembra essere passato proprio nelle mani dei grillini e sarebbero stati loro, secondo quanto trapela, a orchestrare il blitz, con buona pace del vendolino torinese, al quale stavolta non resta che incassare.

 

Tratto da lospiffero.com

Be the first to comment on "Avigliana, i No Tav fanno fuori Sel"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam