Fornero’s Connection: grazie a lei un ente di ricerca e secondo stipendio anche per il marito!

Eravamo rimasti alla figlia del ministro Fornero, la professoressa Silvia Deaglio (professoressa nella stessa università di Torino dove insegnano mamma Elsa e papà Mario naturalmente…) che aveva un secondo stipendio come responsabile di un’ente di ricerca la HuGeF, creata dalla compagnia di San Paolo, una fondazione bancaria di cui Elsa Fornero è stata vicepresidente fino al 2010.
Insomma “mi manda mammà…”.

E proprio dalla compagnia di San Paolo, tra il 2008 e il 2010, Silvia Deaglio ottiene il finanziamento per una ricerca in biogenetica umana per 120mila euro…
Ma non è finita. Esce fuori ora un secondo ente di ricerca della stessa compagnia di San Paolo e, guarda caso, dell’Università di Torino: il Collegio Carlo Alberto. Et voilà, indovinate chi è il vice-presidente? Ma naturalmente Mario Deaglio il marito della Fornero!
Stupefacente vero?

Ma c’è dell’altro: spulciando nel bilancio di missione 2010 del collegio Carlo Alberto vien fuori che tra i progetti finanziati ce n’è uno, che si chiama “Economic Consequences of Financial (Il)Literacy“, il cui “principal investigator” è proprio la professoressa Elsa Fornero! E ancora troviamo sempre a bilancio altri incentivi economici alle ricerche del nuovo ministro del lavoro e delle politiche sociali. Ministro del lavoro suo e dei suoi potremmo aggiungere oggi…

Insomma, riepilogando, la fondazione bancaria San Paolo, di cui Fornero era vicepresidente, crea due enti di ricerca in cui si piazzano la figlia e il marito. E quello guidato dal marito finanzia le ricerche della stessa Fornero…!!
Ci sarebbe pure la vicenda del genero del ministro, Giovanni Ronca, un altro banchiere di area unicredit, che sarebbe anche lui docente universitario. Indovinate dove? Ma all’università di Torino, ormai dovreste aver imparato come funziona!

Arrivederci alla prossima puntata dei Fornero’s

fonte dati: byoblu.com

Tratto da isegretidellacasta

Be the first to comment on "Fornero’s Connection: grazie a lei un ente di ricerca e secondo stipendio anche per il marito!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam