In Austria privatizzano le montagne

Due cime del Tirolo saranno vendute al prezzo di un monolocale

Forse una nuova tendenza per ripianare i bilanci pubblici, ma la natura appare in vendita. Mentre in Italia si discute se privatizzare o meno l’acqua, o meglio la sua gestione, c’è invece chi pensa di vendere ai privati beni che in teoria sarebbero di tutti, visto che appartengono al Creato. In Austria la società immobiliare federale ha deciso di cedere due montagne nel Tirolo dell’Est, a prezzi tutto sommato modici. Il sindaco del comune dove si trovano le due cime però non si sa spiegare il motivo.

MONTAGNE IN VENDITA – Con 120 mila euro si compra poco, in Italia come in Austria, uno dei Paesi più ricchi del mondo. Per una simile somma, con la quale anche un monolocale in una grande città diventa arduo da acquisire, si possono comprare due montagne che si trovano in Tirolo. Si tratta del Großen Kinigat, alto 2690 metri, e del Roßkopf. L’alienazione è stata decisa dalla Bundesimmobiliengesellschaft, BIG, l’agenzia pubblica che gestisce i beni demaniali della Repubblica alpina. In passato il milione di metri quadri che occupa lo spazio delle due cime era stato valutato circa 300 mila euro, ma pare che ora il prezzo sia sceso parecchio, quando si tratta di venderlo ai privati.

IN GRECIA LE ISOLE, IN AUSTRIA LE MONTAGNE – Il sindaco di Kartitsch, Josef Außerlechner, ha confermato la notizia, anche se è rimasto sorpreso dalla decisione della società BIG, gestita in maggioranza dallo Stato, di alienare due cime di montagna. Scherzando con la stampa, ha dichiarato che evidentemente se in Grecia vendono le isole, agli austriaci rimangono solo le cime da offrire ai privati. Nel suo piccolo paese, che non supera i mille abitanti, ci sono state manifestazioni di interesse da parte dei cittadini. Secondo un quotidiano locale finora 20 persone avrebbero fatto un’offerta per le due cime.

Dario Ferri

Be the first to comment on "In Austria privatizzano le montagne"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam