Il ministro Romano (ancora) indagato per mafia!

Il Gip respinge la richiesta di archiviazione.

E’ davvero inconsueto che un giudice per le indagini preliminari rifiuti di accogliere le richieste del pubblico ministero che gli sottopone una domanda di archiviazione per l’imputato in quel momento a processo: se persino lo Stato ritiene che la vicenda debba concludersi in quel modo, non si capisce perchè continuare oltre. E invece. E invece Francesco Saverio Romano, ministro del governo per l’Agricoltura, continua ad essere indagato per mafia a Palermo.

INDAGINI – Il Gip ha chiesto al pubblico ministero di inviare i nuovi atti.

La richiesta di archiviazione della Procura per il ministro Saverio Romano, indagato di concorso esterno in associazione mafiosa, non convince il gip Giuliano Castiglia. Ieri mattina, il giudice avrebbe dovuto decidere, dopo aver sentito avvocati e pubblici ministeri. Invece, non ha aperto neanche la discussione, e ha chiesto al pm Nino Di Matteo di inviargli nuove carte: sono quelle dell’indagine su mafia e politica che ha portato in carcere l’ex governatore Totò Cuffaro

Il giudice vuole acquisire l’intero fascicolo dei documenti a disposizione sui rapporti fra mafia e politica a Palermo; quelli in cui si dimostra, mediante intercettazioni, che un boss del calibro di Giuseppe Guttadauro era in trattative con un esponente dell’entourage di Totò Cuffaro per organizzare un incontro con Saverio Romano. E non è l’unica minaccia che incombe sul capo di Saverio Romano: si avvicina sulla sua testa un’altra inchiesta niente male.

Intanto, la Procura sta preparando un’altra richiesta per Romano: riguarda l’indagine che lo vede indagato per corruzione aggravata. I pm chiederanno alla Camera l’utilizzazione di alcune intercettazioni, risalenti al 2004, in cui l’allora deputato Romano parlava con l’avvocato Gianni Lapis, prestanome dei Ciancimino nel business della metanizzazione. Fra gli argomenti trattati, anche la preparazione del testo della legge 350, che ha previsto per le aziende del gas un abbattimento dell’Iva.

Tommaso Caldarelli

Be the first to comment on "Il ministro Romano (ancora) indagato per mafia!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam