Farc addestrano ragazzini alla Guerriglia!

I guerriglieri delle Farc addestrano ragazzini da mandare a farsi ammazzare perché sono facili da sostituire.

Quelli che si vedono in questo video girato da Elmundo.es,  sono soldati delle FARC, le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia, che ballano spensierati.

Guardandolo viene da pensare che la guerriglia possa avere i suoi lati positivi, possa essere dotata di una sua poesia. Ma non è proprio così. Secondo Unicef, Amnesty International e altre organizzazioni umanitarie la poesia proprio non c’è. Infatti le FARC continuano imperterriti a reclutare bambini tra i loro ranghi e si calcola che almeno un terzo della truppa non abbia ancora raggiunto la maggiore età. Un dato già di per sé agghiacciante, ma c’è molto altro. In parecchi distretti agricoli colombiani, come le regioni del Pato e di Huila che sono sotto il controllo dei guerriglieri, le famiglie di campesinos sono costrette a cedere un figlio alle FARC affinché sia educato alla guerra. È una specie di rapimento, disciplina in cui questo gruppo terroristico purtroppo eccelle (si ricordi il sequestro di Ingrid Betancourt), o altresì di presa in ostaggio di bambini, ai quali viene fatto un lavaggio del cervello.

DIVISA E FUCILE -I piccoli vengono forniti di divisa (spesso di molte taglie più grande della loro) e addestrati all’uso delle armi. Molti genitori inviano all’estero o da parenti e amici che abitano lontani i loro figli allo scopo di sottrarli ai guerriglieri, ma non è così facile. I reporter di Elmundo hanno incontrato i bambini soldato. C’era un bambino di otto anni, il più piccolo di tutti, con un fucile, una bambina di 12 anni con un AK-47 (Kalašnikov modello 1947), una ragazza di 16 invece aveva rivenuto l’ordine di avere rapporti sessuali con qualsiasi soldato lo chiedesse. E molti altri bambini ancora, che hanno perso il senso del confine tra il bene e il male. D’altronde la loro vita precedente, quella familiare, non era un granché. Obbligati a lavorare fin dalla più tenera età, picchiati, maltrattati, molestati, malnutriti: a volte l’arrivo dei soldati delle FARC viene salutato da questi bambini come una liberazione. Pensano che staranno meglio, che mangeranno. Pensano che diventare guerriglieri li possa riscattare da una misera e far vivere loro l’avventura, ma alla fine così non è.

SOSTITUIBILI -Se un bambino tenta la fuga, viene immediatamente fucilato come disertore. Siccome si possono facilmente manipolare, i bambini vengono convinti a combattere e poi vengono mandati avanti come carne da macello. Perché sono facilmente sostituibili. Alla fine dello scorso anno, durante un attacco aereo dell’esercito colombiano, sono morti in un accampamento al confine con l’Ecuador due ragazzini soldato: Doris Carolina Cadena, di 15 anni e Jimmy López Yepes, di 12. Frequentavano la stessa scuola ed erano scomparsi da casa due settimane prima, per poi apparire, con grande sorpresa dei genitori, tra le fila delle FARC. Questa tragico destino potrebbe toccare anche ai bambini che ballano nel video. Un destino poco poetico davvero.

Redazione Giornalettismo

Be the first to comment on "Farc addestrano ragazzini alla Guerriglia!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam