Il Pd dimentica i gay!

L’uguaglianza, i diritti individuali e i diritti sociali sono valori fondamentali per il Pd. Parole di Pierluigi Bersani al Congresso dell’Arcigay di un anno fa, concetti che ogni democratico sottoscriverebbe senza dubbio alcuno. Domani però quei diritti fondamentali saranno, se non accantonati, quantomeno rimossi dalla discussione. L’assemblea nazionale dei democratici, l’organismo politico di indirizzo del partito, non prenderà posizione né sulle unioni di fatto, né su quelle gay, figuriamoci sull’omogenitorialità.

All’ultima assemblea di Busto Arsizio Bersani aveva rimandato la discussione sui diritti civili, presentati in un ordine del giorno dell’area Marino, per trovare una sintesi del partito nell’appuntamento napoletano. Il parlamentino democratico si è spostato a Roma per le note vicende, ma nel trasferimento si è dimenticato un tema fondamentale, per un partito che vuol essere laico, moderno e magari pure di sinistra.

I più grandi Paesi europei hanno da ormai un decennio legislazioni che riconoscono diritti ai gay, dopo secoli di discriminazione sull’orientamento sessuale. Il vice presidente degli Stati Uniti Biden ha definito inevitabile il riconoscimento del matrimonio tra persone dello stesso sesso. Il Pd invece decide di accantonare il tema, probabilmente perché angoscerebbe troppo Casini. O forse per  affascinare un po’ di più la gerarchia della Chiesa, il potere più forte che in questo momento sostiene Berlusconi.

La causa non sarà probabilmente spiegata, ma se la linea di Bersani passerà il tema dell’uguaglianza degli omosessuali sarà ancora lasciato nel dimenticatoio. In un Paese dove il centrodestra ha posizioni che sfiorano l’omofobia, il Pd sceglie ancora una volta di non scegliere, per non scontentare nessuno.

Sai mai che un po’ di elettori democratici, stufi di non sapere cosa vuole il loro partito, continueranno a guardare verso altre direzioni?

Andrea Mollica

Be the first to comment on "Il Pd dimentica i gay!"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Perché?

Protected by WP Anti Spam